Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 8

Quali sono le cause della formazione della cisti?

Scritto da luigi / Pubblicato il
Buongiorno dottori, inizio con il ringraziarvi anticipatamente per le risposte che mi darete. Sono ignorante in materia quindi provo a spiegare il mio problema nel migliore dei modi: Mi è stata diagnosticata una cisti radicolare sotto il 36. Sono stato da più dentisti ed alcuni mi hanno consigliato il ritrattamento canalare, altri l'apicectomia ed altri la rimozione del dente. Inoltre tra tutti i dentisti da me consultati solo 1 mi ha detto che poteva risolvere il problema proponendomi il ritrattamento ma visto il costo elevato della cura e visto che il dottore mi ha detto che la percentuale di recidività era abbastanza alta ho deciso di temporeggiare. Periodicamente il dente mi fa male, ultimamente succede più frequentemente, quindi ho deciso di risolvere il problema. Le mie domande sono: Quali sono i pro e i contro dei diversi trattamenti (apicectomia, ritrattamento, rimozione dente) ? Quale mi consigliate? Quali sono le cause della formazione della cisti? (allego panoramica fatta a Gennaio di quest'anno) Grazie mille
Eviterò di darle consigli perchè altrimenti aggiungerò confusione alle incertezze di cui soffre: consultare tanti dentisti, ed ora i nostri numerosi pareri, lei pensa che davvero le saranno di aiuto??

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luigi, esistono trattati sulle cisti ma lei non li può comprendere, per cui deve affidarsi alle buone mani di un odontoiatra che rimuova la cisti e che ne confermi la diagnosi mediante esame istopatologico, si ricordi che al momento esiste solo il sospetto di cisti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Luigi, sentire tanti pareri può effettivamente creare confusione e l'insorgenza di dubbi e paure che non provocano altro che il peggioramento della situazione. E' molto probabile che possa trattarsi di un granuloma cistico considerata la posizione rispetto alla radice devitalizzata e di solito in questi casi si risolve con un buon ritrattamento. Le consiglio di affidarsi alle cure di un collega esperto in endodonzia che sicuramente non mancherà di trovare nella sua città. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Luigi, Cisti e vari tipi di cisti naturalmente odontogene (perchè ci sono anche quelle non odontogene e sarebbe tutto un altro discorso) e granulomi, sebbene differenti dalle cisti, in ogni caso il principio terapeutico non cambia.Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi. tolti i microbi con la nuova terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Una volta individuato il dente e fatta una diagnosi: non può convivere con granulomi e cisti , sono pericolosi non solo localmente per i denti, il Parodonto, l'Osso, le gengive, ma anche per l'Organismo intero, dal Granuloma possono partire microbi che col torrente ematico vengono portati in organi ed apparati importanti quali Rene, Cuore e tanti altri e dare infezioni pericolose, fortunatamente molto rare, ma esistono e sono pericolose ripeto! Queste infezioni si chiamano malattie focali, ossia che hanno il loro Focus di partenza "in cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno", come si dice per DEFINIZIONE MEDICA, in questo caso l'osteolisi periapicale, così come le Tasche Parodontali (altra causa comune ed importante)! Quindi un granuloma o una cisti o in senso lato una patologia di osteolisi periapicale va eliminata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Luigi, personalmente le consiglio il ritrattamento canalare e la ricostruzione con perno moncone e capsula. Per quanto riguarda le cause della cisti, andrei a cercarle in una carie profonda con necrosi pulpare non curata alla perfezione: la terapia endodontica eseguita non raggiunge gli apici radicolari. Tuttavia, quello che le ho detto, non mi sembra sufficiente per completare la diagnosi! Infatti, dalla OPT postata, vedo carie curate ai molari e carie non ancora curate ai secondi premolari. Inoltre vedo i presupposti per una cattiva respirazione nasale monolaterale ed una mandibola anteroruotata a sinistra (asimmetrica posizione dei condili dell'ATM; atteggiamento di terza classe occlusale a sinistra; asimmetrici rapporti radiologici, a testa lievemente inclinata in avanti durante l'esame radiografico, tra i profili clavicolari e quello mandibolare), per cui immagino un'alterata masticazione ai settori lateroposteriori delle arcate dentarie, con precontatti e conseguente formazioni di carie a quei denti. Una buona visita ortognatologica potrebbe confermare clinicamente quanto rivela la radiografia. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Non e' facile il ritrattamento della radice coinvolta nella lesione;per questo costa il ritrattamento; in questo caso potrebbe esserci una falsa strada causata dalla difficolta' ad imboccare l'ultima parte dei canali o, peggio, una piccola frattura radicolare. Sicuramente ha un senso ritrattare il dente e vedere se la lesione si riduce; tenga presente che un'apicectomia renderebbe quasi obbligatorio devitalizzare il premolare.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig Luigi, la prima opzione terapeutica è sempre quella di un ritrattamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, Le consiglio di provare con il ritrattamento, è vero la letteratura scientifica dice che c'è il 60% delle probabilità di successo, però è un tentativo che andrebbe fatto, l'apicectomia non questo caso non è consigliabile, sia per la posizione dell'infezione, troppo vicino al nervo alveolare inferiore, sia per le sue ampie dimensioni. In mancanza pensi all'estrazione Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)