Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 10

SEGUITO ALLA DOMANDA: Se tolgo solo il molare e aspetto che scenda il dente del giudizio, cosa può accadere?

Scritto da paola / Pubblicato il

Buongiorno, vi ho scritto 10 giorni fa perchè sono andata da un dentista (non ne ho uno di fiducia) per via di un molare “spezzato” e il medico effettuando la visita e guardando l’ortopanoramica mi disse che dovevo togliere il molare, il dente del giudizio e fare l’impianto (per ora provvisorio e poi dopo 4 mesi inserire quello definitivo); visto che non mi convinceva il fatto di togliere 2 denti e mettere l'impianto provvisorio in un’unica seduta vi ho scritto e gentilmente 2 vs. consulenti mi hanno risposto che si poteva ricostruire il molare oramai andato. Dopo un paio di giorni sono andata da un altro dentista il quale, sempre guardando la radiografia (che vi allego) mi ha detto che dovrò togliere il molare e mettere l’impianto. Ora chiedo consiglio a voi inviandovi l’ortopanoramica che la scorsa volta non vi avevo allegato. Dalla radiografia riuscite a vedere se è proprio necessario togliere il molare danneggiato (l’ultimo dentista mi ha detto che sono compromesse anche le radici). Grazie mille della vostra consueta attenzione. Saluti.Paola

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/denti-del-giudizio/6476_estrazione-molare-superiore.html

Gentile Paola, il molare sembra seriamente compromesso ma è ovvio che qualsiasi decisione in merito può essere presa solo dopo accurata visita con radiografia endorale e non sulla base di una panoramica che non è molto indicata allo scopo. Le consiglio di scegliere un professionista che le ispiri fiducia e che le possa spiegare in maniera esauriente le cure da effettuare. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

lembo parodontale modificato e mucoperiosteo e riposizionato apicalmente con osteotomia-osteoplastica vestibolare e gengivectomia palatale per allungamento della Corona Clinica . Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Paola, pessima abitudine diventata prassi, di fare non Rx endorali che servono nel suo caso, ma OPT (panoramiche) che non servono nel suo casp perchè dilatano, deformano, sovrappongono le immagini e quindi non sono idonee ad una valutazione radiologica corretta. Figuriamoci in mancanza poi di una visita clinica! Da quel che vedo e per quel che vedo, anche se deve ovviamente essere confermato clinicamente e da una Rx endorale, la parte distrutta del dente riguarda solo la porzione del 1/4 coronale mesiale della radice che si estende sotto cresta ossea. Con un intervento parodontale ad Hoc, di allungamento della corona clinica tipo quelli postati nella precedente mia risposta del 08-10-2012, con lembo parodontale modificato e mucoperiosteo e riposizionato apicalmente con osteotomia-osteoplastica vestibolare e gengivectomia palatale, così tra l'altro si può montare anche la Diga di Gomma altrimenti non montabile ed effettuare una corretta cura endodontica, riabilitando la radice con un pernomoncone, userei quello in Fibra in senso lato e u8na corona in oroporcellana o zirconio porcellana, il dente dovrebbe essere recuperabile. Il condizionale è d'obbligo per la mancanza di una Rx endorale e di una visita Clinica. Questa volta le lascio piccolo poster di un intervento tipo quello descritto, per conservativa e non per protesi, ma il principio è lo stesso!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Facendo i conti della serva, se il suo dente e' lungo 20/23 mm, direi che meta' dente e' compromesso e quindi, se dopo complesse terapie, si dovesse protesizzarlo ( e bisognerebbe farlo) sarebbe necessario utilizzare un perno moncone con a disposizione 10/11 mm; la lunghezza del suddetto perno potrebbe essere troppo corta in relazione al moncone; in piu' la corona andrebbe a finire proprio dove c'e' la bi o triforcazione (delle radici); anche se fossero fuse l'invaginazione ci sarebbe e sarebbe compromesso lo stato parodontale e la precisione del manufatto. Toglierlo non sarebbe un reato biologico
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Signora, può intuire che risponderle in assenza di una valutazione clinica con rx endorale è difficile...il suo molare è molto compromesso ma sono sempre dell'avviso che se c'è possibilità di salvare un dente questa è la strada da intraprendere...con le dovute spiegazioni ed aspettative da fornire al paziente.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, concordo con quanti hanno detto che il dente va estratto e sostituito con un impianto, quell'elemento è compromesso irrimediabilmente. Non riesco a capire come si possa dire che è ancora recuperabile. Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Gentile Paola, premettendo tutto quanto hanno già spiegato i colleghi che mi hanno preceduto nella risposta, circa la esigenza di una valutazione clinica e di una radiografia endorale, da quello che si vede dalla radiografia in allegato (vedi situazione parodontale generale) quel molare non "incoraggia" ad accanimenti terapeutici!! Totalmente in accordo su teorie conservatrici, anche estreme, ma in moltissimi casi il ricorso all'implantologia può avere predicibilità (successo) a medio lungo tempo. Ps, si affidi al collega che le ha ispirata più fiducia, sarà colui che le risolverà certamente il problema nel migliore dei modi, in bocca al lupo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Matera
Casalnuovo di Napoli (NA)

Sig. Paola, si può fare di tutto, togliere il secondo molare e tenere il terzo molare (giudizio) guidandolo nella sede del Secondo molare, oppure una bella cura endodontica con una riabilitazione coronale poi estremi mali, estremi rimedi con impianti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Fossi in lei farei il giro di altri dentisti. Per avere un po' più di confusione in testa ... vorrei sapere cos'e' per lei un dentista

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Sig Paola, in effetti il suo molare sembra molto compromesso, io le consiglierei l'estrazione e il riposizionamento ortodontico del suo ottavo. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Cristina Cortis
Cagliari (CA)

Gentilissima Paola, penso che il dente in questione sia da estrarre. Se le fà comodo la posso ricevere per un consulto gratuito presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)