Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 13

A me spaventa l'intervento in anestesia totale e la perdita di due denti completamente sani a soli 13 anni.

Scritto da nicoletta / Pubblicato il
Gent. mi dottori,Vi scrivo per chiedervi una consulenza per mio figlio di 13 anni. Dopo aver praticato una serie di accertamenti prescritti dal nostro dentista, (panoramica e Tac), gli è stato riscontrato un canino incluso in posizione trasversale, il quale ha quasi totalmente assorbito le radici dei due incisivi sui quali è posizionato, una cisti in fase di formazione (vicino il canino incluso) ed una malocclusione della mandibola. Dopo aver fatto visionare tac e panoramica ad un esperto in maxillo facciale qui a Caserta, c'è stato riferito che è necessario intervenire chirurgicamente in anestesia totale per estrarre il canino incluso e di conseguenza, i due incisivi sarebbero caduti automaticamente non avendo più il sostegno della radice ormai quasi competamente assorbita. Si dovrà, poi, per sostituire gli incisivi, ricorrere ad un impianto. Preciso che mio figlio non ha alcun tipo di dolore e fastidio. A me spaventa l'intervento in anestesia totale e la perdita di due denti completamente sani a soli 13 anni. Pertanto vi chiedo un consiglio in merito ed un eventuale nominativo a cui rivolgermi. Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità prestata. Grazie.
Gentile Nicoletta, comprenderà benissimo che rispondere alla sua domanda senza conoscere il caso clinico del suo figliolo è un'impresa azzardata anche se in assenza di sintomi e fastidi tenderei a procrastinare l'intervento qualora questo fosse davvero necessario. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ho visto tanti canini inclusi da tirar fuori con l'ortodonzia, ma mai che abbiano dato fastidio ad altri denti. Direi che la situazione è talmente delicata e la posta in gioco così alta che ci vogliono altri pareri. Uno innanzitutto di un dr. che sia ortodontista di valore (qui in questo sito ci sono ottimi professionisti vicino a lei) e poi un altro chirurgo maxillo. In ogni caso sembra un caso così raro che le sarei davvero grato se ci mandasse la rx panoramica da cui è stato visto il guaio. E ricordi che una diagnosi del genere però si fa con una TAC
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Nicoletta, ma non ha mai portato il suo ragazzino dal Dentista in tutti questi anni? Si sarebbe potuto con un piccolo intervento guidare il canino e riposizionarlo in arcata. Forse lo si può fare ancora. Lo porti da un bravo Ortodontista che si occupi anche di chirurgia ortopedica, in parole povere chirurgia ortodontica. Mi sembra strano che a 13 anni le radici degli incisivi siano riassorbite fino a questo punto senza avere avuto neanche sintomi endodontici e pulpari e forse le è stato detto così perchè semplicemente non è stata valutata bene la sovrapposizione della massa del canino all'immagine delle radici che magari appaiono riassorbite ma non lo sono. Ovvio che tiro a un sospetto diagnostico perchè non vedo suo figlio, ma direi che ci sono alte probabilità che possa esserere così. In ogni caso un impianto o peggio due impianti a 13 anni sono un "azzardo" che non farei assolutamente perchè la mascella e la mandibola non hanno ancora terminato il loro sviluppo che verrebbe alterati dalla presenza degli impianti che si osteointegrano. Basta fare una Rx del Polso per valutare lo stato di maturazione dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica reale che può non corrispondere a quella anagrafica! Per il canino incluso,bisogna anzitutto stabilirne la posizione rispetto alla arcata dentale, ossia se palatale o vestibolare. Ci sono regole come quella di Clark o tecnica dello spostamento del tubo, per stabilire questo. Si vede come si sposta l'immagine del canino incluso in base allo spostamento della cuffia (tubo radiogeno). Se il canino si sposta nella stessa direzione del tubo radiogeno, la diagnosi è quella di inclusione palatale. Se il canino si sposta in direzione contraria a quella del tubo radiogeno è in inclusione vestibolare. Infine, se il canino non cambia posizione, è in posizione intermedia, in senso vestibolo-palatale. pratico una alveolectomia conduttrice di Chatelier, che facilita il riposizionamento chirurgico-ortodontico del canino (in pratica faccio un canale osseo in cui guidare il canino in posizione La legatura che preferisco è quella fatta con un filo di acciaio inossidabile sotto al cingolo del canino incluso o se l’equatore fosse poco pronunciato o assente, faccio una banda, o un intarsio o un perno nella corona del canino!Ovviamente si provvede anche ad un ceck up ortodontico e ad una cefalometria completata con modelli di studio e foto del profilo e di fronte Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Posso indicarle il nome del dr.Ferrazzano che opera a Caserta. Io lo incontrerò il 1° giugno e potrò accennargli il caso. Se lei può aspettare mi chiami personalmente proprio il 1° giugno al mattino (336-722457) così la metterei direttamente in contatto

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile signora, Le consiglio di rivolgersi alla Clinica Odontoiatrica della II° Università degli Studi Di Napoli (conosciuto anche come Policlinico Vecchio)Reparto di Pedodonzia prof.ssa Guidetti.

Scritto da Dott. Arturo Marasco
Napoli (NA)

Gentile paziente, la posizione del canino è essenziale per una indicazione ortodontica. Il riassorbimento delle radici dei due elementi anteriori va valutato in ordine alla possibilità di mantenimento in arcata: la loro presenza consente sia una discreta crescita ossea che una vita di relazione soddisfacente per un ragazzo di quella età. Gli impianti non hanno indicazione prima dei 18-20 anni di età. In sostanza l'intervento così come le è stato proposto andrebbe rivalutato come seconda opinione da un altro medico. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Se è quello che mi immagino, è possibile che vi siano davvero poche speranze di salvare i denti con la radice riassorbita, che in quanto tali, sono tutto tranne che sani. Forse senza carie, ma non è possibile farli rientrare in quella categoria di denti che noi tutti consideriamo "sani". Trattandosi di un caso eccezionale, è possibile anche l'inserzione contestuale di impianti per sostituirli, ma il tutto deve essere predisposto ed effettuato da medici asolutamente padroni della tecnica. Le corone che si faranno su tali impianti avranno vita breve, a causa di ... tutto il resto che invece continua a crescere, mentre gli impianti saranno in anchilosi funzionale. L'unica cosa sulla quale sono perplesso è l'anestesia totale, ma non nego che in caso di intervento particolarmente indaginoso, sarebbe buona cosa fare in modo che il paziente si possa risvegliare a cosa fatta. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent.mo Paziente buongiorno. Da quanto espone è abbastanza chiaro che la situazione non sembra certo favorevole. Il fatto che suo figlio abbia 13 anni poi crea altri problemi da non sottovalutare. Innanzitutto, bisogna valutare se effettivamente il canino incluso sia impossibile da estrudere ortodonticamente, dopo una esposizione dello stesso con un piccolo intervento che si effettua normalmente in studio. Questo ovviamente deve essere valutato prima di tutto da un bravo collega ortodonzista, affiancato ovviamente da un chirurgo. ( non deve essere forzatamente un maxillo facciale ). Nel caso non fosse possibile, per varie ragioni , sia anatomiche che di patologie correlate, allora l'estrazione dello stesso va valutata attentamente se da effettuarsi in anestesia generale o in semplice sedazione profonda. Per quanto riguarda le cisti presenti e il riassorbimento radicolare degli incisivi, senza alcun supporto radiografico è veramente difficile poterla aiutare con un parere che sia corretto. Tenga presente però una cosa importantissim: nel caso VERAMENTE i due incisivi centrali siano persi, NON si deve assolutamente intervenire con un intervento di implantologia immediatamente, vista la giovane età di suo figlio!! Tenga presente che la bocca, le strutture ossee scheletriche del cranio e i tessuti continueranno a cambiare almeno fino ai 18/20 anni ...per cui il protocollo in questi casi è quello di posizionare un ponte di Maryland provvisorio, che per adesione si appoggia ai denti vicini, portando gli eventuali incisivi che verranno a mancare e solo successivamente, raggiunta la maturazione ossea ed evolutiva, si procederà ad interventi di implantologia con posizionamento di corone su impianti. Certo di averle dato risposta adeguata, la saluto cordialmente. Giuseppe Lazzari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Gentile sig.ra Nicoletta, il caso è sicuramente complesso e degno della massima professionalità onde evitare il più possibile danni a suo figlio anche in considerazione della giovane età. In genere non faccio mai nomi su questo portale ma per lei faccio un'eccezione. A Caserta può rivolgersi al dottor Franco Peluso, primario dell'ospedale di Caserta, al dott. Gioacchino Pellegrino, al dott. Francesco Paolo Scalzone:questi ultimi entrambi valenti ortodonzisti con rapporti di collaborazione con L'università. (i recapiti sono sull'elenco e sul web). Sicuramente avrà un'ottima consulenza. Buona giornata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Gentile Sig.ra Nicoletta, consiglierei di portare suo figlio da un bravo ortodontista per valutare la possibilità di recuperare il canino. Bisogna poi valutare bene il riassorbimento delle radici dei due incisivi. In ogni caso bisogna cercare di conservarli almeno fino alla maggiore età. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia