Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 12

Potrebbe essere un'alveolite?

Scritto da Enrica / Pubblicato il
Ho avuto l estrazione di un molare nella parte inferiore perchè aveva la radice fratturata; l estrazione è avvenuta il 27 dicembre; nei due giorni successivi ero un po' dolorante e ho preso Synflex; poi è arrivato il 30 dicembre (ed il mio dentista è in vacanza fino al 9 gennaio) ed il dolore è aumentato, è un dolore pulsante che non da tregua..oggi 2 gennaio, ho trovato per fortuna il mio medico di base che mi ha prescritto subito Augmentin; leggendo sul vostro sito mi sono fatta l idea che potrebbe essere un alveolite; cosa devo fare? Prendo l antibiotico e aspetto il ritorno del dentista ( sperando che il dolore diminuisca) oppure devo cercare subito un dentista "aperto"? se avessi preso subito l antibiotico dopo l estrazione tutto questo l avrei evitato?..non dovrebbe essere una prassi prescriverlo? grazie Enrica
Gentile Sig.ra Enrica, il consiglio che posso darle è quello di continuare a prendere l'antibiotico ancora per alcuni giorni, associandolo a sciacqui con un collutorio a base di clorexidina e se la sintomatologia algica dovesse continuare attenda l'arrivo del suo dentista dalle vacanze. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora Enrica, anche questa di non prescrivere una copertura antibiotica è una prassi che ha purtroppo preso piede inspiegabilmente e contro ogni principio medico. La copertura antibiotica per ogni intervento chirurgico (e l'avulsione di un dente lo è), si deve sempre dare a partire da almeno uno o due giorni prima dell'intervento e per almeno 5 giorni dopo di esso. Faccia vedere dal suo Medico Generico, visto che il suo Dentista è "chiuso" se l'alveolo ha sangue, un coagulo di sangue e se è libero, senza sangue. Nel secondo caso può essere una alveolite secca e in questo caso è bene che la veda subito un Dentista per l'urgenza! In ogni caso stia tranquilla con le terapie giuste e l'antibiotico giusto , contro anaerobi gram negativi e di giusta potenza, non corre rischi a parte il dolore per il quale deve intervenire un dentista localmente se fosse alveolite secca!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. ra Enrica, la diagnosi di alveolite si può fare solo dopo una visita accurata. Comunque leggendo i sintomi che descrive potrebbe essere alveolite. Non sempre l' antibiotico dato subito dopo l' estrazione può comunque impedire che insorga questa patologia. Ora può solo prendere l' antibiotico prescritto dal suo medico di base associato ad un antidolorifico. Al rientro del suo dentista mi farei comunque visitare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Enrica, il dolore post estrattivo, la dolenzia o il sanguinamento fanno parte degli eventi "possibili" dopo un'estrazione. Anche se l'estrazione è stata atraumatica è buona norma -non obbligatoria- prescrivere un antibiotico che copra in modo consistente i vari ceppi di batteri presenti nella cavità orale. Inoltre, dopo l'estrazione è indispensabile effettuare la revisione delle cavità alveolari, perché anche se il dente è stato estratto per frattura, nulla toglie la possibilità di una colonizzazione batterica dell'apice. C'è poi la possibilità che qualche frammento -anche di osso- sia rimasto in loco, e naturalmente sia andato in necrosi. Questo è quello che si può definire un quadro di "alveolite", intendendo con questo la flogosi dell'impianto tessutale periapicale. Le consiglio al più presto una revisione meccanica delle cavità e il lavaggio con soluzione fisiologica, unita ad antibiotico e cortisone. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Quello di cui lei soffre è dipeso dal fatto che non le sono stati prescritti immediatamente gli antibiotici. Anzi, da iniziare alcuni g prima della estrazione! Ora bisogna aspettare con pazienza che facciano effetto. Può provare con uno ogni 8 ore se il suo medico di base è d'accordo. Starà meglio in 2-3 giornata, quando avranno iniziato a fare effetto..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentma Sigra Enrica, potrebbe essere un'alveolite e per averne la certezza sarebbe opportuno fare una visita. In ogni caso, continui con la terapia antibiotica ed antinfiammatoria e con sciacqui di colluttorio a base di clorexidina. Se ciò non fosse sufficiente, quando arriverà il suo dentista, sicuramente procederà con la revisione della cavità alveolare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Sig. ra Enrica, sì può essere alveolite, comunque continui con l'assunzione dell'antibiotico a cui può associare un antinfiammatorio(Oki, Brufen, Aulin) se la sintomatologia non dovesse regredire in un paio di giorni o peggio acuirsi sarà opportuno rivolgersi a un dentista. Buongiorno

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Gentile Signora, l'alveolite è una complicanza post-estrattiva non immediata che quindi si può verificare a distanza di alcuni giorni dall'evento. Non sempre è necessario prescrivere antibiotici a copertura e cio' dipende molto dal tipo di estrazione cercando di evitarli per estrazioni molto semplici e riservandoli solo ai casi di estrazioni abbastanza o molto complesse. Non conoscendo il suo caso posso solo consigliarle di assumere l'antibiotico e usare colluttori disinfettanti a base di clorexidina ed attendere il ritorno del suo dentista. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Da quanto descrive potrebbe essere un'alveolite, in questo caso oltre alla terapia antibiotica ed alla terapia locale con gel clrexidina e colluttori, potrebbe essere indicata anche una revisione della zona in cui è stata effettuata l'estrazione. Il mio consiglio è di recarsi presso un odontoiatra oppure rivolgersi ad una struttura ospedaliera che abbia un reparto odontoiatrico Cordialmente Dr Riccardo Bosco

Scritto da Dott. Riccardo Bosco
Formello (RM)

Se è alveolite, faccia sciacqui con acqua ossigenata 10 volumi e tutto passera'.

Scritto da Dott. Gianfranco Gentile
Locorotondo (BA)