Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 4

Seguito domanda: Problema ad un dente devitalizzato a cui è stata fatta un'apicectomia

Scritto da francesca / Pubblicato il
Gentile Dott. Giglio, in effetti l'apicectomia è stata fatta da un chirurgo maxillo facciale, anche il mio dentista di allora giustamente considerava l'intervento molto rischioso e quindi ha preferito "passare il lavoro" al chirurgo maxillo facciale che mi ha operato nello studio del mio dentista incidendo la gengiva. Come dice il Dott. Ruffoni nella sua risposta bisogna veramente fare i complimenti a chi l'ha eseguito! Non ho più avuto problemi o dolori sino ad oggi quando ho scoperto questo spezzettamento alla radice sinistra. Potrebbe darsi che questi pezzetti di radice possano infastidire proprio il nervo? Ora il dolore lo avverto anche sotto la mascella come se ci fosse una ghiandolina infiammata, però il dolore non è lancinante è più come un dolore sordo fastidioso che mi fa un pò male quando ci mastico sopra. E' possibile anzichè un impianto effettuare una protesi fissa colmando lo spazio lasciato dal molare estratto appoggiandosi ai denti accanto? A breve pubblicherò una panoramica e penso che cercherò un altro parere sopratutto per il discorso bruxismo che a mio parere non è così grave. Cordiali saluti Francesca
Sig.ra Francesca, mi fa piacere che abbia preso in considerazione ciò che ho risposto, effettivamente, come giustamente dice il collega Giglio "impresa rischiosa" ma con dei buoni risultati. Lei chiede se è possibile rimpiazzare l’elemento a Lei mancante con una protesi fissa senza fare un impianto? La risposta è si, basta eseguire una comune e tradizionale protesi, che si chiama ponte. Le consiglio, prima di prendere una decisione affrettata, di valutare bene il costo-benficio, perchè il ponte a un costo biologico maggiore rispetto l'impianto, ne parli con il suo odontoiatra.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come dicevo Sig.ra Francesca l'apicectomia su un molare inferiore, diventa un intervento delicato. Anche io ne ho effettuate diverse, ma solo se le condizioni anatomiche lo consentono. E cioè solo se c'e una grande distanza tra apici e nervo mandibolare. La cosa che mi lascia perplesso invece, sono i pezzettini di radice...Non ho mai visto casi in cui il DIGRIGNARE I DENTI, se non ricordo male Lei è BRUXISTA, spappoli la radice. Credo piu probabile che la radice sia stata spezzettata e non ben pulita da chi ha effettuato l'apicectomia. In ogni caso ci vorrebbe almeno una rx ortopanoramica per dare un giudizio. Il consiglio che Le do è questo. Prima di continuare con qualsiasi lavoro, risolve la questione dolore. Perchè questo le potrebbe compromettere il lavoro una volta finito. L'impianto è la soluzione piu semplice e duratura, a mio avviso, ma certo per questa opzione bisognerebbe sanare prima la zona ed asportare ogni residuo di radice. L'ultima soluzione è il ponte. Certo, si puo' fare anche questo purchè i denti limitrofi siano in buone condizioni. Cordiali saluti e grazie per le sue risposte.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Cara Francesca, certo che è possibile optare per una protesi fissa con appoggio agli elementi vicini evitando l'impianto, ma questa è una tua scelta. A mio avviso sarebbe meglio optare per una scelta più conservativa e cioè con un impianto, soprattutto se gli elementi tuoi vicini sono sani e non otturati

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)

Continuo a pensare che se la radice si è fratturata, il problema sia legato alla ricostruzione che probabilmente è stata eseguita con un perno endocanalare che ha indebolito le pareti interne della stessa oppure per l'ampia resezione della stessa durante l'apicectomia. In ogni caso, ci invii la foto della RX endorale, e sappia che non c'è nessuna controindicazione ad eseguire una protesi fissa ( ponte ) che sostituisca il dente che probabilmente andrà estratto. L'unico problema è che il costo biologico ( cioè il fatto di toccare limandoli due denti magari sani , mai otturati e anche probabilmente devitalizzarli) è sicuramente alto, rispetto all'inserimento di un impianto . Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)