Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 7

Seguito domanda del 01/10/2008: Problema ad un dente devitalizzato a cui è stata fatta un'apicectomia

Scritto da francesca / Pubblicato il
Grazie moltissimo per le gentili e accurate risposte. Ho preso l'appuntamento per la panoramica e poi deciderò cosa fare di questo dente. Sinceramente non sono molto propensa all'impianto perchè mia madre ha avuto un dolorosissimo rigetto. Preferirei fare l'estrazione e poi una protesi mobile se è una cosa fattibile. Purtroppo l'apicectomia è stata fatta perchè avevo un granuloma. Vorrei comunque precisare che non ho un bruxismo accentuato, per questo sono sorpresa per l'esagerato danno. Tendo sopratutto a stringere la mascella di notte (di giorno non lo faccio) e non ho segni evidenti agli altri denti. Non ho denti consumati ne' rotti, non digrigno. Inoltre penso che io stringa la mascella sporadicamente perchè veramente poche volte mi sono svegliata con l'indolenzimento alla mascella. La gengiva intorno al 36 è rosa e sana e non noto parti scure come anche il resto della bocca è sana. I denti accanto non hanno carie e sono sani. Il dente è stato coperto da una ricostruzione in ceramica l'anno scorso, infatti anche questo fatto mi fa pensare. Come mai il precedente dentista che ha effettuato la copertura non ha notato questo problema? possibile che si sia spezzettata una radice (guardando la piccola radiografia che mi ha fatto il dentista è la radice che si trova a sinistra) nel giro di un anno? Grazie ancora un cordiale saluto Francesca
Sig. Francesca, i suoi ringraziamenti fanno sempre piacere, oggi ci racconta qualcosa di più, la corona in ceramica, e forse la prossima volta ci racconta di un perno o vite nelle radici. Se così fosse, le comunico che quello che le è successo è una complicanza che avviene in una buona percentuale di casi, perchè il perno fa da cuneo e frattura le radici del dente. Non penso che la frattura era presente con il precedente dentista ma come le ho già detto e subentrata una complicanza .
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Francesca, i suoi elogi non fanno che avvalorare l'efficacia di questo portale. Le posso dare un consiglio spassionato. Se i denti vicini sono sani, io non li farei toccare. L'implantologia, se fatta con tutti i criteri e da mani esperte, raramente porta ad insuccessi, almeno questo è cio che mi suggerisce la mia personale esperienza di implantologo. Non si faccia spaventare dal caso di sua madre. E se poi si dovessero presentare problemi sono sempre risolvibili e lei si troverà nel tempo sempre due denti sani in piu. Cordiali saliti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Dall'esame dell'Ortopanoramica si potrà vedere se e come sia fratturata la radice e successivamente decidere per l'estrazione o per l'eventuale ritrattamento del dente. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Gentile Francesca, perchè non fare l'impianto? Capisco l'esperienza negativa che ha vissuto sua madre, ma non si faccia condizionare. Dopo l'estrazione aspettando il giusto tempo di riossificazione dell'alveolo lei, per la sua giovane età può tranquillamente mettere un impianto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Francesca, le continue sollecitazione che subisce un dente sono innumerevoli, e possono avvenire dei danni anche alla prima fase masticatoria successiva alla visita dello specialista. Seppur sporadicamente, come Lei indica, sollecita sempre in maniera iperfunzionale le strutture dentarie, con i relativi danni. L'implantologia la valuti meglio, l'esperienza di Sua madre può essere demotivante, ma un buon implantologo può confermarle la predicibilità di successo nel Suo di cavo orale. Non ritengo che il collega che Le ha fatto la corona in ceramica non abbia prima valutato prima l'integrità dell'elemento dentario. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Opterei anche io per l'impianto se i denti vicini sono sani.

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Continuo a pensare che se la radice si è fratturata, il problema sia legato alla ricostruzione che probabilmente è stata eseguita con un perno endocanalare che ha indebolito le pareti interne della stessa oppure per l'ampia resezione della stessa durante l'apicectomia. In ogni caso, ci invii la foto della RX endorale, e sappia che non c'è nessuna controindicazione ad eseguire una protesi fissa( ponte ) che sostituisca il dente che probabilmente andrà estratto. L'unico problema è che il costo biologico ( cioè il fatto di toccare limandoli due denti magari sani , mai otturati e anche probabilmente devitalizzarli) è sicuramente alto, rispetto all'inserimento di un impianto . Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)