Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 19

Problema ad un dente devitalizzato a cui è stata fatta un'apicectomia

Scritto da francesca / Pubblicato il
Buongiorno, ho un problema ad un dente devitalizzato a cui 4 anni fa è stata fatta un'apicectomia. Ultimamente, sentendo un dolore sordo a questo dente, mi sono rivolta ad un dentista che mi ha fatto una radiografia e dalla radiografia risulta che una delle due radici è compromessa, cioè è spezzettata in 2 piccole parti. L'altra radice è perfetta. Il dentista dice che il dente è compromesso e mi darà parecchi fastidi e sarebbe consigliabile fare estrazione e impianto. Inoltre dice che il dolore che sento, tengo a precisare che lo sento solo a quel dente (dente n.36) è dovuto al fatto che soffro di bruxismo pertanto a forza di stringere sto infastidendo molto questo dente che alla fine si è compromesso. Io sinceramente non avevo mai sentito parlare di radici rotte a causa del bruxismo, mi pare esagerato. Ma la questione è posso salvare il dente? Perchè mi fa male se non c'è proprio nessuna infezione?? Un cordiale saluto Francesca
Cara Francesca, il Suo problema è un poco complesso da risolvere con le parole. Bisognerebbe materialmente vedere la Radiografia (magari in due diverse proiezioni) e la panoramica dentale (ortopantomografia) per avvalorare il contesto nel quale il suo dente "malato" è inserito. Ciò perchè Lei (o meglio il Collega interpellato) asserisce che una delle radici (non so quale) è sana. Inoltre e non per ultimo Lei soffre di bruxismo, per cui che ne pensa di salvare la parte di dente sano e mettere a posto il Suo bruxismo che potrebbe crearLe dei problemi (anche seri) dopo l'inserimento dell'impianto? Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Walter Renda
Como (CO)

Cara Francesca, concordo con il mio collega Renda che per il suo caso sarebbe necessario vedere almeno una radiografia! Ma sento di poterle dire che prima di fare estrazione ed impianto ci sono sicuramente altre strade da valutare, per esempio salvare la radice sana. Come sta' la gengiva intorno a quel dente? E' ricoperto con una ricostruzione in composito o con una ceramica?... Riguardo l'eventuale impianto ci penserei se veramente è BRUXISTA in quanto il bruxismo rientra tra le controindicazioni all'implantologia, inoltre, se realmente è bruxista anche gli altri denti dovrebbero avere delle caratteristiche lesioni! Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Elisabetta Antonelli
Roma (RM)

E' chiaramente impossibile fare diagnosi di compromissione dentale senza un quadro clinico-radiografico: comunque se è presente del bruxismo è consigliabile mettere in atto tutte quelle procedure che lo eliminino o quanto meno lo limitano; infatti qualsiasi riabilitazione conservativa o implanto-protesica avrà una prognosi incerta in presenza di una parafunzione come il bruxismo non trattata.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Gentile Francesca, il bruxismo può causare la frattura radicolare. Qualora si tratti di frattura radicolare, l'unica soluzione è ovviamente l'estrazione dell'elemento dentario e la sostituzione con un impianto. Ovviamente per fare diagnosi, come già le hanno dei i colleghi, sarebbe necessario vedere delle radiografie. cordiali saluti

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Cara Francesca senza entrare nel merito delle ragioni per cui si è verificata la frattura di cui parli, anche perchè non dispongo di nessuna documentazione per poterlo fare, rispondo al tuo quesito circa la possibilità di salvare un dente fratturato a livello della radice. Le vie percorribili sono sostanzialmente due, se ci sono radici integre si può tentare la via della premolarizzazione, cioè eliminare la parte danneggiata e protesizzare quella restante, francamente non mi piace molto, preferisco decisamente l'ipotesi suggerita dal collega che ti proponeva la soluzione implanto-protesica, più prevedibile nel tempo. cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Antonella Pantaleo
Marsala (TP)

Sig. Francesca, complimenti al collega che le ha fatto l'apicetomia al primo molare inferiore. L'unico che può dirle se si può salvare il dente è il dentista che ha eseguito la radiografia e l’esame obiettivo locale. Il dente non è un elemento fisso nell'osso, ma è articolato mediante dei legamenti (gonfosi), per cui un dente fratturato, durante la masticazione, sollecita in modo anomalo questi legamenti, che le provocano il dolore da lei riferito, la frattura può essere una via di comunicazione per alcuni tipi di batteri patogeni che le potranno dare infezione. Da quello che ci descrive, sembrerebbe che il dente in questione sia all'ultima spiaggia ed è comprensibile la proposta fatta dal suo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Carissima Francesca, concordo con i colleghi che è difficile esprimere un parere serio senza una visita e una rx del dente in questione. personalmente non ho mai visto una radice rotta a causa del bruxismo. comunque sono a sua disposizione per un eventuale parere professionale presso il mio studio a roma. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Giorgio Alati
Roma (RM)

Se il suo dente è fratturato realmente, la migliore scelta, per quanto mi riguarda è l'estrazione, senza rischiare di incorrere in terapie alquanto non predicibili. La frattura dovrebbe risultare evidente attraverso un buon esame clinico e radiografico; per quanto riguarda le cause, una di esse potrebbe anche essere il bruximo, o può semplicemente darsi che in seguito alle precedenti manovre chirurgiche si sia indebolito o sia stata inadeguatamente compromessa una radice. Se sarà necessaria l'estrazione, stia tranquilla che esistono vari e semplici modi per ripristinare la sua occlusione. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Renato Migliori
Cosenza (CS)

Cara Francesca, da cio' descrivi la diagnosi e terapia del tuo curante e' corretta, mi permetto di consigliarti una protesizzazione su impianti senza la classica ceramica che e' dura e anelastica, cosa non positiva nei bruxisti, ma di utilizzare i nuovi materiali compositi o in policarbonato che hanno un modulo elastico piu' vicino a quello del dente naturale. Cordialita'

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Sig. Francesca, mi piacerebbe visionare la radiografia, comunque il suo dentista ha ragione nella scelta terapeutica, anche se ci sono delle alternative come la rizolisi della radice compromessa e la protesizzazione della restante, ma non durano molto nel tempo. Le cause di una frattura radicolare sono diverse. Per il bruxismo le conviene subito prendere dei rimedi con un bite ben fatto da un dentista e non quelli che trova in farmacia.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)