Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 12

L'estrazioni in gravidanza si possono fare senza problemi?

Scritto da anna / Pubblicato il
Salve, sono Anna, 32 anni e 31° settimana di gravidanza. I miei problemi sono cominciati a metà febbraio per via di una terrible pulpite che è stata curata in regime di ps, dal dentista di turno con devitalizzazione parziale e pulpotomia, dopo successiva cura antibiotica sono stata bene per circa 15 giorni e ieri puntualmente si son ripresentati gli atroci dolori di cui sopra, mi sono recata alla clinica odontoiatrica del gemelli, presso la quale lavora il mio dentista e che dopo accurata visita ha espresso giudizio positivo sulla pulpotomia eseguita dai colleghi di Lecce, e ritenuto imputabili i miei dolori atroci alla carica batterica ancora presente. Per questo motivo mi ha dato profilassi antibiotica con ampicillina 3gr/die , e venerdi' vorrebbe procedere all'estrazione del molare ( e' il penultimo dell'arcata sup sx ). Io sono davvero terrorizzata, sia per gli eventuali effetti collaterali sia per il dolore, l'anestesia praticatami ieri senza adrenalina addirittura non faceva quasi effetto sui miei atroci dolori. Dopo tre pastiglie di ampicillina il dolore è praticamente passato, ma temo lo stesso di poterne sentire tanto durante l'estrazione. Scusate la prolissità, ma mi chiedo se l'estrazioni in gravidanza si possono fare senza problemi. grazie del vs graditissimo parere. cordialità, Anna
Gentile Anna, alla 31esima settimana di gravidanza si possono eseguire le astrazioni ma valuterei la possibilità di effettuare la devitalizzazione del dente se questo è ancora abbastanza conservato. Non conoscendo il suo caso non posso esprimere pareri congrui ma con una visita accurata ed una semplice radiografia endorale si può sciogliere il dubbio. Se dovesse essere proprio necessaria l'estrazione con un poco di anestesia locale non sentirà alcun dolore durante il piccolo intervento. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Anna, può procedere tranquillamente all'avulsione del dente praticando anche l'anestesia con Adr per una più efficace azione anestetica in quanto l'Adr endogena che metterebbe in circolo per l'ansia di sentire dolore sarebbe in quantità maggiore di quella contenuta nelle tubofiale di anestetico per uso odontoiatrico. Cordiali saluti e tanti auguri per la sua gravidanza.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

I denti si curano e non si estraggono. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Anna, non capisco perchè pulpotomia e terapia endodontoca parziale. Avrebbe dovuto completare la terapia canalare, il Dentista! Poi si è continuato a "sbagliare" inspiegabilmente: il dolore passa se venisse trattato completamente endodonticamente il dente. Invece le viene proposta assurdamente una avulsione dello stesso, ma è inconcepibile! Non faccia assolutamente estrarre il molare e vada da un Dentista che sappia fare il Dentista curando i denti e non estraendoli. Lei deve essere TERROROZZATA dalla "non terapia proposta". In gravidanza (stato fisiologico della donna e non malattia) si può fare tutto! Sempre che essa proceda bene, quindi si faccia confermare dal suo ginecologo che tutto procede bene e il Dentista può fare tutto. Ma le consiglio caldamente di andare da un terzo dentista privato e noto che la curi e non le faccia perdere un dente importante come un molare, così solo per incompetenza ed ignoranza!Le lascio una foto con Denti molto compromessi e che tutti i Dentisti che li avevano visti volevano estrarre e che invece ho curato e salvato con chirurgia parodontale, endodonzia, pernimoncone, protesi, separazione delle radici, avulsione delle radici più compromesse lasciando e salvando le altre e tutti in bocca da circa 25 anni in perfetta salute a dimostrazione che i denti si curano (quando lo si sa fare) e non si estraggono! Troppo comodo fare Odontoiatria così, estraendo i denti per mettere scommetto un impianto!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si possono fare estrazioni, anestesie locali CON adrenalina, qualche radiografia, cure e devitalizzazioni, antibiotici. Dal primo trimestre in poi. Nel primo trimestre sarebbe meglio evitare tutto ciò, ma se la situazione clinica lo impone, va fatto ugualmente perchè ciò che sta nell'altro piatto della bilancia è molto peggio: dolore che scatena stress e adrenalina endogena 1000 volte superiore, infezione che può andare in circolo e superare facilmente la barriera placentare che invece non è attraversata da molti farmaci e anestetici, etc etc, infezione che può mettere in serio rischio la salute di mamma e bambino.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Se Lei non ha patologie pregresse, può effettuare qualsiasi intervento odontoiatrico.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile Signora, può sottoporsi a qualsiasi cura odontoiatrica.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Anna, non deve farsi problemi si affidi alle mani del suo odontoiatra di fiducia, richiedendo la condizione di non avere dolore durante l'intervento. Poi chieda a lui quali vantaggi ne conseguono se lei non avverte dolore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sigra Anna, non capisco la pulpectomia parziale ed ora l'estrazione. La gravidanza è un fenomeno fisiologico normalmente: da molto più stress e produzione di adrenalina, il dolore di una tubofiala di anestetico locale. Il guaio è che, con il tam-tam della mala sanità, noi medici siamo spesso costretti a fare meno di quello che potremmo, per non essere ritenuti responsabili di fatti che normalmente accadrebbero, anche senza il ns intervento. Cordialmente,

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Concordo, assolutamente, col dott Petti

Scritto da Prof. Cristina Cortis
Cagliari (CA)

Proceda pure tranquillamente con l'avulsione del dent,e ma questa volta con anestetico con adrenalina. L'adrenalina endogena secreta dal suo corpo allo stimolo doloroso è in quantitativo decisamente superiore a quella che le verrebbe iniettatta

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)