Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 10

Ho estratto un dente molare devitalizzato da 12 anni per il quale era impossibile il ritrattamento

Scritto da francesco / Pubblicato il
Salve, ho 31 anni, ho estratto un dente molare devitalizzato da 12 anni per il quale era impossibile il ritrattamento... Ora mi è rimasto un buco, la cosa mi impressiona molto, non ho forti dolori ma chiedo quanto tempo ci mette a chiudersi questo buco? anche perchè mangiare è diventato molto faticoso. Grazie in anticipio.
Caro Francesco,i tempi di guarigione post estrattivi variano ovviamente da individuo a individuo. Non è possibile fare delle previsioni troppo precise. Di solito la gengiva guarisce prima dell'osso che ha invece dei tempi di guarigione molto più lunghi. Inoltre variano anche in base al tipo di dente essendo sicuramente più lunghi per i pluriradicolati come i molari rispetto ai monoradicolati. Di solito, per avere una guarigione definitiva sono necessarie alcune settimane, deve avere un poco di pazienza. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Avulsione dentale complicata con guarigione lenta e lunga per complicazioni durante avulsione chirurgica.Da casistica Del Dr. Gustavo Petti e della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro Signor Francesco...prego...ma non sarebbe stato più logico che avesse fatto questa domanda al suo Dentista curante? Lui conosce la sua patologia, la sua situazione Clinica, quello che ha fatto, come è stata l'avulsione del dente, se semplice o complessa e se con complicazioni o no..quindi lui solo può rispondere...non noi ...io almeno...non ho la sfera "magica"... noto con dispiacere che non c'è più dialogo tra paziente e Medico e viceversa, perchè il suo Odontoiatra le avrebbe dovuto dare tutte le spiegazioni possibili ed immaginabili senza che lei le dovesse chiedere...torni da lui e chieda tutto, si faccia spiegare tutto!..............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Francesco, non rilevo la data di quando è stata effettuata l'avulsione, senza questo dato è difficile darle dei consigli. Il suo odontoiatra sapra sicuramente come riabilitare il dente mancante.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non riferisce quando ha estratto il molare,i tempi sono legati al tipo di dente estratto,se l'avulsione è stata "invasiva",se il dente aveva problemi parodontali...comunque tra qualche settimana vedrà che andrà tutto per il meglio;le consiglio una scrupolosa igiene della ferita con l'ausilio di un collutorio;ma penserei soprattutto a "rimpiazzare" il dente perduto.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signore, non ci scrive da quanto è stato estratto il dente per cui è difficile esprimere giudizi. Il fatto che ci scriva esprime però preoccupazione, per cui sappia che la gengiva è una sorta di "tovaglia" stesa su di un "tavolo" rappresentato dall'osso. Qualsiasi tipo di lacuna ossea rappresenterà anche un difetto sulla gengiva. Decidere se lasciare le cose come stanno oppure no non è l'atteggiamento giusto, in caso di difetto osseo, la lacuna che potrebbe derivarne a medio periodo potrebbe essere consistente, precludendo eventuali terapie implantari per sostituire il dente estratto. Una semplice lastra endoorale le consentirà di appurare la situazione, ed eventualmente le consenturà di decidere per un piccolo intervento di revisione dell'alveolo estrattivo in modo da poter ricreare la maggior quantità di osso possibile. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Sig. Francesco, non fornendo dati sufficienti circa l'epoca dell'estrazione del suo dente come è possibile rispondere sic et simpliciter alla sua domanda? La ponga al suo dentista che senza dubbio Le saprà fornire spiegazioni esaustive. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Salve Francesco, se i tessuti parodontali (osso e gengive) erano già compromessi, come immagino fossero vista la impossibilità di ritrattare il dente in questione, è frequente che si apra una breccia grande quanto più grande è il processo infettivo che colpisce il dente INSOMMA TUTTO NORMALE. la strada da seguire è poi quella della rigenerazione tissutale... se necessaria. cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Mediamente un alveolo dopo l'estrazione si riempe d'osso e ripristina quasi totalmente il volume in un periodo di tempo variabile tra 4-6 mesi nell'arcata inferiore e 6-8 mesi nell'arcata superiore. Tali tempi di guarigione sono influenzati dall'età, dalla presenza o meno di malattie che influenzano il metabolismo osseo (osteoporosi, morbo di Paget, collagenopatie, mielomi ecc.)e non ultimo da quanto possa essere stata complicata o meno l'estrazione. I disagi che lei lamenta col tempo spariranno e questo sarà tanto più breve quanto la gengiva ricoprirà di tessuto molle il "buco". Questo processo dura mediamente 40-60 giorni. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

In genere la chiusura dell'alveolo avviene in circa 40 giorni, se non ci sono complicazioni. Il completo e definitivo rimodellamento dell'osso alveolare richiede tempi più lunghi, circa 6-7 mesi. Cordialmente.

Scritto da Dott.ssa Anna Cervone
Marigliano (NA)

Caro Francesco l'estrazione di un elemento dentario crea un minus osseo dato dall'alveolo. Questo minus con il tempo va a ridursi ma prima dei 3-6 mesi non avviene la completa guarigione. stia tranquillo perchè dopo una settimana si rimargina la gengiva e quindi non avviene alcun tipo di infezione, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)