Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 10

Sono stato sottoposto ad apicectomia del 26

Scritto da Simone / Pubblicato il
Sabato 3 luglio sono stato sottoposto ad ampia apicectomia del 26 in seguito ad una fistola che non guariva dopo ritrattamento canalare. ieri mattina dopo alcuni colpi di tosse ho sputato del muco rossastro con dei pezzettini che sembravano osso..mi devo preoccupare?! il mio dentista ha detto che è normale avendo il dente contatto con il seno. come terapia prendo panacef750 e faccio risciacqui non troppo vigorosi con acqua ossigenata. per la cronaca nel settembre 2008 sono stato sottoposto ad un intervento di pulizia dei seni ed ora effettuo controlli periodici di rinoscopia. mi devo preoccupare, è normale...oggi ho avuto solo una leggera fuoriuscita di muco bianco. che posso fare per evitare complicazioni? grazie in anticipo per l'attenzione.
Consiglio di fare una visita da un buon OTORINO che vedrà bene cosa è successo nel seno mascellare

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Sig. Simone, non comprendo perchè ritorni a porre la stessa domanda alla quale ti sono state già fornite risposte esaurienti, oltre che da parte mia anche di molti altri colleghi, e tutte conducenti al fatto che si tratta di un'evenienza che può accadere e che sarebbe meglio parlarne con il collega che ha effettuato l'intervento e che può fornirti le indicazioni utili per una rapida guarigione. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Simone, se il chirurgo che ha eseguito l'intervento, e che quindi conosce perfettamente la sua situazione, le ha detto di non preoccuparsi non vedo il motivo di dubitare. Segua le indicazioni e le prescrizioni del suo medico attentamente e cerchi di avere più fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Osteolisi periapicale trattata con retrograda.Casistica Dr. Gustavo Petti Cagliari
Caro Signor Simone...proprio perchè a contatto col pavimento del seno mascellare non potrebbe essere "normale" ...poi l'apicectomia non si fa da oltre trent'anni...si fa invece la retrograda ossia la sigillatura per via chirurgica dell'apice con MTA o Amalgama d'argento chirurgica.......le spiego:.........:........Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, e i corpi dei leucociti macrofagi che arrivano in massa, formano il pus e quindi l'ascesso che si fa strada tra le fasce muscolari dove trovano meno resistenza...ecco che un ascesso può "emergere" anche abbastanza lontano dal dente di origine.... ... tolti i microbi con la nuova terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. .....................................Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Abbia fiducia quando i denti sono a contatto con i seni è normale che succeda, soprattutto in pazienti come lei che hanno subito un intervento alle mucose dei seni che sicuramente erano infiammate e quindi piuttosto delicate. non soffi il naso , aspetti la guarigione il collega le ha dato una giusta copertura antibiotica e avrà ben chiuso il lembo con punti di sutura quindi contatti con l'ambiente esterno non ci sono. Auguri d.ssa Roberta Araceli

Scritto da Dott.ssa Roberta Araceli
Viterbo (VT)

Probabilmente si è creata una comunicazione oro-antrale, con conseguente sinusite. I pezzettini bianchi che trova nel muco rossastro potrebbero essere granuli di sostanza osteo-induttrice (una specie di osso sintetico) che il dentista che l'ha operata ha applicato per l'osteoplastica, dopo l'apicectomia, e non certamente frammenti di dente. Le consiglio di non utilizzare acqua ossigenata per gli sciacqui, ma un altro colluttorio e di andare per una visita di controllo dal suo dentista (che le praticherà una manovra che consiste di soffiare col naso mentre questo è tenuto chiuso con le dita "a pinza") e di metterlo in contatto con l'otorino. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Simone, le consiglio di seguire le indicazioni del suo curante.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente se è vero che repetita iuvant è anche vero che lei non vuole ascoltare.Vada dall'otorino per un controllo e si affidi alle sue cure. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

SIG Simone non deve dubitare del chirurgo che ha eseguito l'intervento. Abbia fiducia e ascolti i suoi consigli vedrà che raggiungerà presto la guarigione. Saluti.

Scritto da Dott. Marco Pellegrini
Cesano Maderno (MB)

Gentile Sig Simone, condivido tutto quello che hanno detto i miei colleghi. Chi l'ha consigliata di fare degli sciacqui di acqua ossigenata? personalmente credo che sarebbe molto più salutare (e meno pericoloso) passare ad un buon colluttorio alla clorexidina. cordialità.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia