Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 4

ULTERIORE seguito alla domanda: Ho eseguito l'estrazione del dente del giudizio inferiore

Scritto da loredana / Pubblicato il
Il fatto non è che tergiverso ,il problema è un altro. Ho sofferto terribilmente e solo il pensiero di dover soffrire di nuovo in quel modo mi fa rabbrividire. Ora sto meglio anche perchè mi sono sfondata di medicinali....,Ora ho questo doloretto all'altezza dell orecchio che mi va e viene....pero' trovo ridicolo avere tre pareri diversi. Mi spiegate una cosa? La differenza tra infezione e presenza di pus e alveolite? Insomma mi hanno messo una gran confusione in testa!!!
Salve Loredana. Non sono tre pareri diversi.. sono la stessa cosa ma chiamata in maniera differente.. in tutti i casi si instaura una infezione batterica. Stia tranquilla perchè dal racconto pare essere in via di guarigione..o almeno così pare! Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Cara signora, non mi pare siano stati dati dei pareri diversi e contrastanti. Forse sono stati mal interpretati e può capitare a chiunque. Mi pare che i pareri espressi dai vari colleghi siano perfettamente simili o comunque in sintonia tra loro. Infezione, presenza di pus, alveolite sono sinonimi e significano la stessa cosa: infiammazione da microrganismi. Comunque la situazione sta migliorando decisamente ed è questa la cosa importante e ne siamo felici per lei. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Loredana... in tutte le sfaccettature della nostra vita ci sono cose o situazioni o avvenimenti o oggetti che si possono chiamare in modo diverso...ma sempre di quello si tratta...:...nel suo caso: infezione-alveolite e presenza di pus sono la stessa cosa...o meglio nella parola alveolite, la desinenza latina -ite, significa flogosi =infiammazione che è il risultato di una infezione e espressione ossia sintomo dell'infezione è spesso il pus...quindi l'esatta dicitura è alveolite...ma essa è una flogosi, ossia una infiammazione dovuta ad una infezione che può generare pus che non è altro l'insieme dei corpuscoli dei globuli bianchi (macrofagi e granulociti e altro) che vengono attivati dalle citochine cellulari nelle infiammazioni per aggredire i batteri responsabili dell'infezione, con formazioni qui nbdi di pus...ovvio che uno non può spiegare tutto questo e dice alveolite o infezione o infiammazione o emissione di pus....riguardo al tergiversare voleva essere solo uno stimolo a non aspettare che tutto si risolva da solo= questo di regola accade...ma magari potrebbe avere aggravamenti inaspettati...quindi la revisione dell'alveolo che si dice anche curettage dell'alveolo o "scucchiaiamento " perchè si usa il cucchiaio di Wolckman per curettarlo e per cruentarlo...ma non devo spiegare tutto se no non basterebbe un volume di pagine, da libro!...... in ogni caso è sempre stato detto con gran rispetto per la sua sofferenza e per aiutarla a combattere questa sua sofferenza non solo, ma anche e soprattutto la sua patologia che potrebbe avere evoluzioni o involuzioni anche pericolose che non sto qui a spiegare......un grande in bocca al lupo signora cara ...ricordandole che sono dalla sua parte e tifo per lei........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia, Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi e Ortodonzia e Pedodonzia con la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Loredana è normale che lei sia confusa, perché non è un’esperta odontoiatra, per cui non le resta che fidarsi del professionista che ha eseguito l'avulsione, ottenendo un unico e solo responsabile in caso di peggioramento, se immagini se ci fossero dei danni dopo l’intervento di revisione alveolare per opera di un secondo odontoiatra, chi sceglierebbe come riferimento?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)