Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 6

Mi è stato tolto più di una settimana fa un molare

Scritto da giulia / Pubblicato il
Buona sera... mi è stato tolto più di una settimana fa un molare. Ieri sono andata a togliere i punti ma secondo me la ferita è tutt'altro che rimarginata. Mi fa malissimo e non riesco a mangiare tranquillamente, ha un sapore molto sgradevole e neanche con aulin e brufen il dolore passa. Non mi sono stati prescritti antibiotici. Già in maggio mi era stato estratto un dente (altro dentista) ma non mi aveva causato nessun fastidio se non un po' di dolore.. ma tra antidolorifici e antibiotici in un paio di giorni tutto è passato. Ora mi chiedo... il molare estratto la settimana scorsa il dentista ha detto che aveva una frattura.. era necessario toglierlo?? Ed è normale che non mi abbia prescritto nessun antibiotico e che mi faccia ancora così tanto male??? Grazie mille Giulia.
Frattura grave di un molare: terapia complessa nel link nel testo, con estrazione radice mesio vestib e separazione delle palatale e vestib.distale
Cara Signora Giulia...se fosse necessario toglierlo lo sa solo lui, cara Signora, noi come potremmo saperlo...in ogni caso le lascio una foto di un dente fratturato e da me salvato e le lascio il link all'intero caso clinico...è in bocca da circa 25 anni...i denti si curano e non si estraggono... e se si estraessero...perchè proprio insalvabili...evenienza rarissima...c'è questa pessima abitudine di non prescrivere gli antibiotici...è ovvio poi che lei abbia problemi di infezione... vada da uj chirurgo orale e si faccia prescrivere gli antibiotici adatti, contro i gram negativi ed anaerobi, a largo spettro...e starà bene in pochi giorni...in ogni caso bisogna vedere se è stata fatta una accurata revisione dell'alveolo dopo l'avulsione ed una accurata sutura con protezione dell'alveolo con fibrina sintetica...insomma se sono stati messi in essere tutto ciò che si deve fare...tra cui somministrare antibiotici!...ecco il link al caso della foto...Dalla parodontologia alla protesi, attraverso tutta l'odontoiatria. http://www.dentisti-italia.it/casi_clinici/protesi/248_dalla-parodontologia-alla-protesi-attraverso-tutt.html  ... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Ortodonzia (con la figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non è necessario prescrivere antibiotici se non c'è infezione prima di togliere un dente (e un dente fratturato si infetta solo dopo un bel po'). La prognosi di un dente fratturato è sempre dubbia, e non sempre si può tentare il recupero. Ora potrebbe essersi infettata la ferita: chieda al dentista che gliel'ha tolto di controllare. Le farebbe subito una pulizia della stessa con acqua ossigenata, cosa che può tranquillamente fare da sè, dopo mangiato (se ancora c'è un "buco" dove prima era il dente) con dei bastoncini cotton fioc. Le ferite possono infettarsi per vari motivi, e spesso accade nei fumatori. Per il resto solo il suo curante può darle le risposte più appropriate.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Tutti questi fastidi derivano dal fatto che non hai preso gli antibiotici. Inizia prima che puoi e passerà. Le differenze dei postumi fra una estrazione ed un altra, possono dipendere da fattori come il trauma che è stato necessario fare per togliere il dente, oppure lo stato di infezione al momento della estrazione (spessissimo bisogna fare antibiotici PRIMA di togliere il dente, sennò succedono queste cose..). Sono rari i casi, se ci pensiamo bene, in cui non bisogna prescrivere antibiotici prima durante e dopo. Infatti oggi i progressi della odontoiatria conservativa fanno si che vengano tolti solo denti molto rovinati, infetti etc. FINITI. Gli altri si curano. Solo le estrazioni fatte per scopo ortodontico coinvolgono elementi sanissimi, e quindi, se non si fa trauma, in questi casi solamente gli antibiotici potrebbero essere superflui..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Giulia, nella nostra bocca nascono 52 denti, tutti simili, ma nessun uguale a un altro, per cui possiamo trovare situazioni diverse, non sempre uguali nelle procedure chirurgiche. Se la sintomatologia non diminuisce, tra qualche giorno, può ricontattare il curante che rivedrà il caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara signora. Non è sempre necessario fare una profilassi antibiotica prima delle estrazioni dentali; il fatto che le siano stati messi dei punti di sutura mi fa immaginare che l'estrazione sia stata un pò complessa . In questi casi è normale una certa lentezza nella guarigione. La presenza di un "sapore molto sgradevole" potrebbe essere indice di una alveolite secca post estrattiva legata ad una infezione dell'alveolo; in questo caso i tempi di guarigione si allungano. Le consiglio di farsi ricontrollare dal suo dentista e di fare un ciclo di terapia antibiotica specifica; può anche applicare un gel alla clorexidina direttamente sulla ferita.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scalas
Cagliari (CA)

Cara Signora Giulia: per quanto concerne la causa della avulsione del dente, cioè la frattura, dipende dall'entità della frattura stessa. Se il suo dentista ha optato per l'avulsione evidentemente non era possibile salvarlo. Alitosi e dolore dopo l'estrazione sono dei segni e dei sintomi di una alveolite secca post-estrattiva, risolvibile con una medicazione della ferita da praticare in studio e con una terapia antibiotica nei casi più gravi

Scritto da Dott. Emanuele Pani
Gonnosfanadiga (VS)