Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 4

Nel settembre 2007 ho iniziato ad avere un gonfiore molto grande alla guancia destra.

Scritto da valentina / Pubblicato il
Gentili dottori, ho un problema che si protrae da ormai due anni. Nel settembre 2007 ho iniziato ad avere un gonfiore molto grande della guancia destra. Tale gonfiore era accompagnato ad una fistola di pus sopra un dente dell’arcata superiore (il sesto di destra) che era stato precedentemente devitalizzato. Nei mesi a seguire il gonfiore è iniziato a comparire anche sulla guancia sinistra, nel mese di dicembre 2007 il dentista ha trattato l'infezione sul dente solo che l'infezione è tornata nei mesi a seguire. Ad oggi il dente è stato trattato altre 2 volte ma ora è nuovamente tornata l'infezione. Cosa devo fare? E' possibile con questo spiegare anche il gonfiore della guancia di sinistra? Cordialmente
Sig.ra Valentina, l'interno delle guance è rivestito da mucosa geniena, che difficilmente fistolizza in relazione a un elemento dentario. La fistola può derivare da una necrosi pulpare di un dente e sfociare attraverso l’osso nel cavo orale compromettendo la gengiva aderente. Dovrebbe essere più completa nella descrizione ed eventualmente se possibile inviarci qualche foto o Rx. Non trascuri assolutamente il problema che deve essere risolto con una giusta diagnosi e con le relative Cure.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara signora Valentina... c'è un po' di confusione...se il gonfiore è a destra...accompagnato da una fistola, questo si riferisce ad un dente con problemi endodontici con necrosi pulpare o endoparodontali (delle radici) del lato destro...Il gonfiore sul lato sinistro ha una causa diversa...parte evidentemente da un dente del lato sinistro...la patologia di destra non centra niente con quella di sinistra e viceversa!!!...Cosa deve fare? Cercare un Dentista che sappia curare bene le radici dei denti ... perchè non è possibile che lei trascini queste due patologie da così tanto tempo senza averle risolte. ...inoltre: la terapia deve essere fatta solo dopo avere accertato la diagnosi...per il dente: ...le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre...il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...se i denti sono già stati devitalizzati allora si curano rimuovendo le vecchie terapie canalari e rifacendole ad hoc...se fosse impossibile sondare la radice per qualsiasi motivo reale, allora si curerebbero chirurgicamente per via retrograda ossia partendo dall'apice ed entrando nella radice sigillandola poi con MTA (un cemento particolare) o con amalgama chirurgica priva di zinco ... Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Valentina, penso che occorrerebbe effettuare una visita di controllo per appurare il tutto e per rispondere alle sue domande. A tal proposito mi permetto di invitarla presso il mio studio a Roma per una visita gratuita e senza impegno. Cordiali saluti. Dott. Alessandro Gentile tel. 3384169353.

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Un gonfiore dovuto ad un ascesso di un dente di destra non si può trasmettere alla parte sinistra. Vuol dire che c'è un ascesso anche a sinistra per un altro dente coinvolto.. Un ascesso può venire su un dente mai curato che va trattato. Oppure su un dente devitalizzato nel quale per qualche motivo la cura non ha funzionato..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia