Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 11

Un alveolite post estrattiva può presentarsi dopo ben 9 giorni dall'estrazione?

Scritto da Ludovico / Pubblicato il
Buonasera, lunedì scorso (27 aprile) mi son sottoposto all' estrazione di un dente del giudizio, 2 giorni (4 maggio) mi han tolto i punti e hanno trovato un infiammazione. Volevo solo sapere se un alveolite post-estrattiva può presentarsi dopo ben 9 giorni dall' estrazione ma soprattutto dopo l' avvenuta rimozione dei punti, o se il rischio è limitato solo al 3-4-5° giorno dall' intervento. Il dente era semi incluso, in posizione scorretta, a 1mm dal nervo e colpito da pulpite 1 mese prima dell intervento e da ascesso durante. L' alveolo parrebbe di un colorito sano, all interno intravedo una base rossa con forse uno e sue punti bianchi. Non provo dolore ma solo gonfiore. Grazie della disponibilità.
Caro Signor Ludovico, buongiorno. Chi le ha Diagnosticato un'Alveolite Post estrattiva? La caratteristica di questa complicanza patologica è proprio il dolore molto forte. Ciò non esclude tuttavia i vari livelli di dolore, dal più forte al quasi percettibile tanto da "viverlo" come un "fastidio" r niente più! Le spiego un paio di concetti. Dopo l'avulsione del dente, si forma per sanguinamento il coagulo ematico che è la matrice da cui inizia la guarigione della ferita chirurgica. Se per qualsiasi motivo, ischemia dovuta ad una troppo intensa azione dei vasocostrittori dell'anestetico o per non aver revisionato chirurgicamente l'alveolo con scrupolosa attenzione e manualità chirurgica e non aver quindi cruentato il fondo dell'alveolo o per altri motivi non dovuti all'intervento stesso ma da ricercarsi in una risposta "anomala" dell'organismo all'intervento stesso, se, dicevo, il coagulo non si formasse, potrebbe iniziare la cosiddetta Alveolite Post estrattiva. Certamente i primi cinque giorni sono i più critici. Ma non è che ci sia un tempo preciso categoricamente! In ogni caso, di regola si forma nei primi 5 giorni di assenza del coagulo perché è in questo arco di tempo che si manifestano le possibilità della mancata formazione dello stesso con le conseguenze dette. Allora. Primo, non ha dolore. Secondo sono trascorsi 9 giorni. Ecco perché ho chiesto chi avesse fatto la diagnosi di Alveolite Secca post estrattiva! Alveoliti ed infezioni post estrattive ne esistono tante e di diverso tipo e differente etiopatogenesi. Il "gonfiore" potrebbe essere, dopo 9 giorni, il segno per una Diagnosi Differenziale. Vorrei tanto sapere, visto che descrive l'interno dell'alveolo da autodidatta, se per caso la Diagnosi non l'avesse fatta Lei e non il suo Dentista. Comunque, vada dal Dentista e si faccia fare una Diagnosi corretta (può essere anche alveolite) e si faccia curare. In una decina di giorni , se trattata bene, la patologia guarirà! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera Ludovico. L'alveolite post- estrattiva è caratterizzata da alveolo vuoto, in cui non è avvenuta correttamente la formazione del coagulo. E' accompagnata da dolore, alito cattivo, mancanza di sanguinamento. La sua diagnosi si esegue con esame obiettivo, non a distanza, quindi è compito del Suo dentista dirle se si sia manifestata o meno, suggerendole la terapia adeguata. Lei parla di infiammazione, che invece dà un quadro clinico differente rispetto all'alveolite secca. Non sappiamo se abbia fumato dopo l'estrazione, se le sia stata somministrata terapia antibiotica né se abbia fatto sciacqui a base di clorexidina, ed eventualmente a che distanza di tempo dall'estrazione. Si rivolga al collega che ha operato su di Lei e rivolga a lui queste domande. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Dopo l'estrazione del dente si assumono antibiotici e antinfiammatori, se non ha febbre stia serena

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Gent.le Sig. Ludovico, l'alveolite è una rara complicazione dopo un'estrazione. In questa situazione, dopo una settimana o più, la zona dell'intervento diventa dolente e il dolore con il passare dei giorni aumenta. A volte, è presente un'alitosi o un lieve edema. Tale situazione è dovuta alla colonizzazione batterica del coagulo nella cavità alveolare. Se non guarisce spontaneamente con collutori antisettici è opportuno eseguire una rimozione del coagulo cruentando le pareti alveolari e detergere con soluzioni apposite. Il paziente a livello domiciliare dovrebbe eseguire degli sciacqui con clorexidina allo 0,20%,osservare una scrupolosa igiene orale e sospendere il fumo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Amato
Borgoricco (PD)

Salve Ludovico, il suo dentista cosa le ha detto 2 giorni fa quando ha rimosso le suture? Solo lui può fare diagnosi visitandola e controllando l'esito di guarigione. Non va mai fatta autodiagnosi. Stia tranquillo, il gonfiore, se segue correttamente le istruzioni sia farmacologiche che i consigli post operatori dovrebbe risolversi. La invito, però, a contattare il suo medico per esporgli il suo disagio. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Sig. Ludovico, nessun odontoiatra abbandona il paziente con un alveolite post- estrattiva, per cui probabilmente lei ha molta confusione e dovrebbe ritornare dal suo odontoiatra per chiarimenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il fatto che non abbia dolore é sempre un segnale positivo, ma tenga conto che non ci dice se e quali antibiotici - antiinfiammatori sta assumendo. La risposta é "sí, é possibile". Comunque il collega che la segue, sia direttamente (lavaggi, curettaggio e pulizia della ferita) che indirettamente (antibiotico per via sistemica) può trattare e risolvere facilmente questa non infrequente complicanza post - operatoria.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Ludovico, da come descrive il quadro no credo si tratti di una alveolate che si caratterizza per una sintomatologia dolorosa molto intensa e scarso o nessun gonfiore. Per quanto la si voglia aiutare non è possibile darle suggerimenti senza visitarla. Si rivolga al suo Professionista che saprà di certo suggerirle il miglior comportamento. Auguri

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentile sig. Ludovico, per rispondere alla sua domanda bisogna rifarsi a cosa sia una alveolite post estrattiva. Tutto dipende dalle sue condizioni di base e dal tipo di batteri coinvolti, dalla pulizia finale di revisione fatta dopo l'estrazione, dalla copertura antibiotica, dal risciacquo con soluzione fisiologica. Questa è la prassi normale. E' chiaro che una alveolite, cioè una flogosi acuta dell'osso può essere presente e può mantenersi anche dopo, i giorni qui non contano, ma dicono delle sue condizioni di base. Le consiglio antibiotici combinati e irrigazioni giornaliere con soluzione fisiologica, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo Sig. Ludovico, non ho compreso se la diagnosi di alveolite l'ha fatta lei o il suo dentista. Se lei riferisce solo gonfiore e nessun dolore spontaneo allora è molto probabile che questo sintomo sia una normale sequela dell'intervento. Faccia riferimento al suo dentista per qualsiasi questione, avrà certamente un quadro migliore di quello che possiamo darle noi a distanza on-line.

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)