Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 6

Ora i due denti si muovono ed ho la sensazione che si siano alzati

Scritto da cinzia / Pubblicato il
Ho fatto un apicectomia ad un dente 7 gg fa, incisivo inferiore penso il 31, la cisti tolta era di grosse dimensioni ed ha perforato la mandibola coinvogendo anche il dente a fianco. Ora i due denti si muovono ed ho la sensazione che si siano alzati. Premetto che sia durante l'intervento che dopo non ho avuto nessun dolore gonfiore o altro. Sono preoccupata di perdere i miei denti. Tutto questo e'normale? Grazie Cinzia
Retrograda con sigillo Apicale come descritto nel testo. Da casistica del Dottor Gustavo Petti Parodontologo Endodontista di Cagliari
Cara Signora Cinzia, buongiorno. E' sconfortante constatare ogni giorno quanto dilaghi questa pessima abitudine di avere la necessità da parte di voi pazienti, di avere conferme sull'operato del proprio dentista, mancandogli di rispetto e "mettendo da parte ogni fiducia e stima nella sua figura professionale"! Però Lei fa la domanda, si rivolge a noi, a me in questo caso ed io ho il dovere di rispondere soprattutto perché sento questo suo "malessere interiore" che vorrei tanto alleviare. Personalmente le osteolisi periapicali, che siano Granulomi o Cisti, mia Figlia ed Io le curiamo Endodonticamente, anche quelle di dimensioni notevoli. Voglio essere più preciso: Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, e i corpi dei leucociti macrofagi che arrivano in massa, formano il pus. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. In ogni caso mi auguro e le auguro che per apicectomia intenda una Retrograda (di cui le lascio un Poster di mia Chirurgia Endodontica), con apertura a becco di flauto dell'apice e suo sigillo perfetto con MTA o Amalgama d'Argento Chirurgica, Sterile e priva di Zinco perché non sia idroscopica! L'apicectomia si faceva nel Medio Evo dell'Odontoiatria! Non serve a niente! Non avendo sigillato l'apice, praticamente non è stato fatta nessuna terapia valida, se non un inutile e dannoso indebolimento della radice per l'accorciamento inutile che è stato fatto e di regola, la zona di osteolisi, granuloma o cisti che sia, rimarrà o si riformerà per il permanere dei microbi nell'apice stesso! Spero che la perforazione ossea di cui parla sia stata chiusa con una menbrana o almeno riempita, dopo preparazione chirurgica della cavità, con osso artificiale riassorbibile per evitare la possibilità di formazione di deiscenze ossee, pericolose per la salute parodontale profonda e per quella mucogengivale superficiale! Per la Mobilità, se non ci fossero tasche parodontali e parodontite in atto, basta immobilizzare i denti con una legatura parodontale nascosta, da rimuovere a guarigione avvenuta. Dato che la sua età di 50 anni è tra le più colpite dalla parodontite, spero che tutto sia iniziato con una buona Visita Odontoiatrica e Parodontale. E' stata fatta una Valutazione Parodontale comprensiva di sondaggio parodontale? Le spiego in due parole come avviene la parte essenziale di questa Valutazione perché Lei si renda conto se sia stata fatta o no! Ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo ai difetti ossei ed alla qualità della trabecolatura ossea, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti. Se tutto questo non fosse stato fatto, allora sarebbe altamente discutibile la decisione di aver proceduto ad una "apicectomia2 che, ripeto , sia stata in realtà una "Retrograda".e tra l'altro rimarrebbe col dubbio di avere una Parodontite non curata. Si faccia Visitare da un Parodontologo. Glielo dice un Parodontologo. La Visita Parodontale diventa una visita "totale odontoiatrica". È quindi una visita complessa che richiede almeno un’ora/due ore, compreso un Colloquio col Paziente, seguita da una Preparazione Iniziale dell’apparato Stomatognatico, un rilievo di dati ed eventualmente analisi cliniche, che richiedono almeno ulteriori due/quattro ore ed infine una seconda visita detta Visita di Rivalutazione Parodontale, che richiede due/tre ore in cui si emette una Diagnosi, una Prognosi, un Piano Terapeutico non solo Parodontale ma Totale di tutti i problemi e Patologie presenti! Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo".Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"! Magari non sarà il suo caso ma lo dico lo s tesso: Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti che ora non solo i centri low cost ma anche molti Odontoiatri fanno per attirare pazienti, non rendendosi conto che invece sbagliano nel non dare importanza a questo atto Medico Odontoiatrico di Altissima Cultura e Sapienza che è la Visita Odontoiatrica Clinica che abbracci tutte le Specialità Odontoiatriche! Ripeto, legga la Descrizione di questa visita, nel mio profilo e già accennata sopra e capirà che non potrebbe mai essere gratuita. Chi la facesse Gratuita non Farebbe una Vera Visita Odontoiatrica. Ne stia certa! Si affidi ad un solo Dentista che le ispiri FIDUCIA! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In linea di massima, dopo un intervento come il suo, un aumento anche significativo di mobilità dentaria è contemplato e rientra nella norma. Ovviamente si presuppone che i due incisivi in questione siano stati "scaricati" dall'occlusione ed eventualmente potrebbero anche essere splintati (legati fra loro e a i denti adiacenti, generalmente si esegue uno splintaggio da canino a canino). Parto del presupposto che il collega la abbia comunque messa nelle migliori condizioni possibili e la stia seguendo in tal senso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra anche con la migliore tecnica chirurgica, che non metto in dubbio nel caso suo, è possibile che si abbia mobilità dei denti compromessi in caso di apicectomia. Il paziente viene di solito avvisato delle possibili complicanze e della possibilità di insuccesso, compresa la possibile perdita degli elementi dentali compromessi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Marco Capozza
Lecce (LE)

Sig. Cinzia, se i suoi denti sono a rischio non lo possiamo di certo affermare noi; presto ci sarà la rimozione sutura e le verrà data la corretta risposta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' normale che i 2 incisivi, denti con radice già corta, si muovano un pò se queste radici vengono ulteriormente accorciate con l'apicectomia. Probabilmente, col tempo, riacquisteranno maggior stabilità.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Dopo sette giorni può dipendere da una fase di guarigione ancora imperfetta. Ma se dopo un pò più di tempo persiste, c'è da fare rx per vedere che non ci siano guai con l'intervento.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia