Domanda di Bite

Risposte pubblicate: 11

Sono una ragazza di 28 anni ed ho sofferto x 15 anni di bulimia nervosa

Scritto da marika / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 28 anni ed ho sofferto x 15 anni di bulimia nervosa..ora non ho più sintomi, ma purtroppo una delle conseguenze sono i miei denti consumati e sottili ( soprattutto la parte posteriore dei frontali dell'arcata superiore), per non parlare delle carie per fortuna curabili.  Il dentista al quale mi sono rivolta, mi ha consigliato il bite, giustificando l'eccessiva corrosione dei denti con il digrignamento notturno degli stessi. Sono un pò confusa perchè ho sempre creduto che dipendesse dal vomito continuo e ripetuto e che bastasse un trattamento al fluoro e compositi ricostruttivi, anche perchè non mi accorgo del digrignamento e nè ho dolori dovuti alla tensione muscolare...vorrei un vostro parere sul da farsi. Grazie
Cara Signora Marika, un parere senza vedere niente non è possibile. Posti almeno una macrofotografia dei denti a bocca chiusa (labbra aperte tipo sorriso) ed una a bocca aperta. Non che si possa fare diagnosi ma qualcosina di utile forse le potrò dire!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara sig.ra Marika probabilmente la corrosione a livello delle pareti palatali dei denti anteriori, se imputabile all'azione degli acidi gastrici dovrebbe essere presenta anche a livello dei denti posteriori; comunque. Partendo sempre dal presupposto che senza una visita completa non è possibile darle una risposta adeguata, posso pensare che il bite possa avere una funzione di ripristino della dimensione verticale, oltre che per un eventuale digrignamento. Distinti saluti

Scritto da Dott. Pietro Tedesco
Larciano (PT)

Ciao Marika, effettivamente l'acidità del vomito ha causato danni ai tuoi denti , che effettivamente si curano con la ricostruzione degli stessi grazie alle eccellenti proprietà dei compositi odierni. Per quanto riguarda il bite potrebbe non servire se non c'è digrignamento... ma non ho capito bene: il tuo dentista vuole risolvere tutto solo con il bite o lo consiglia insieme alle ricostruzioni? Se così fosse puoi sempre dirgli che preferisci ricostruire e curare i denti e considerare il bite in un secondo momento se necessario. E complimenti per aver risolto i tuoi problemi di bulimia!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Giacinta Ferrulli
Altamura (BA)

Probabilmente le ha ragione però non è escluso il ricorso al bite come asserisce il collega. In tutti i modi prima del bite dovrà comunque procedere con le ricostruzioni e/o le faccette e dopo con calma deciderà per lo step successivo. Cordiali saluti-

Scritto da Dott. Leonardo Resta
Gioia del Colle (BA)

Gentile signorina, la bulimia con l'acido del suo vomito corrode lo smalto. Il bruxismo ha un'altra distruzione del dente. Le conseguenze nei casi estremi sono simili e confondibili. Probabilmente ha ragione lei e potrà far vedere queste risposte al suo dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra l'ambiente acido ha determinato l'usura chimica dei suoi denti, è necessaria una visita per valutare lo stato di usura dei suoi denti, impronte delle arcate dentarie, ortopantomografia, sondaggio parodontale e valutazione dei contatti occlusali, solo dopo è possibile dare un giudizio sulla ricostruzione dei denti e/o utilizzo di un bite.

Scritto da Dott. Marco Pascolini
Gubbio (PG)

Sig.Marika, l'acido del suo vomito corrode lo smalto e non ustiona delicati tessuti molli non cheratinizzati presenti in bocca, forse una cattiva alimentazione con una scorretta igiene domiciliare porta a carie diffuse. Sicuramente questi denti vanno curati, poi si faccia mettere per iscritto le indicazioni all'applicazione di un bite.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Marika, il solo fluoro non risolve un gran che, perché rappresenta una misura preventiva nell'infanzia, oltre che un desensibilizzante, ma qui i problemi mi sembrano altri. Ricordi che un parere senza vedere rappresenta una semplice ipotesi di lavoro. Premesso questo, oltre la conservativa c'è bisogno di protesi (denti sottili) che oltre al fatto, le ridarebbe un'immagine attraente e soddisfacente. Forza e coraggio! Tutto si può risolvere, ma bisogna essere parte in causa. non si guarisce senza una volontà forte, specie dalle cose psicologiche.Sono convinta che le verrà una bocca bellissima a fine trattamento. Cordiali auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

''La bocca e' lo specchio dell'organismo - ha spiegato Barbara Steinberg, ricercatrice della Drexel University di Filadelfia al meeting della American Dental Association di San Francisco - dunque se il collega le ha proposto un bite e' molto probabile che lui pensi che sia la cosa piu' giusta per la sua salute..... magari notando abrasioni piu' o meno evidenti delle superfici masticanti dei suoi denti. Se cosi' fosse e' corretto iniziare un trattamento con bite prima di qualsiasi riabilitazione o ricostrizione perche' se lei e' digrignatrice le riabilitazioni protesiche o conservative devono essere eseguite dopo una attenta valutazione strumentale dunque anche dopo un " bite " auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Vurro
Modugno (BA)

Gentile Marika, sicuramente il pH acido legato al vomito ha eroso i suoi denti. Ma può essere che vi sia anche una componente legata ad un eccessivo digrignamento ed in questo caso il byte sarebbe utile. Occorrerebbe vedere, anche con una foto i suoi denti per poter essere più precisi. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia