Domanda di Bite

Risposte pubblicate: 4

Ho messo un bite su misura per correggere una fastidiosa sensazione di orecchie tappate e di dolori lancinanti al collo e alla testa

Scritto da noemi / Pubblicato il
Salve, vi scrivo per esporvi un problema che mi assilla da 2 mesi. Circa 7 mesi fa dopo almeno 3 anni di pellegrinaggi da vari specialisti ho messo un bite su misura per correggere una fastidiosa sensazione di orecchie tappate e di dolori lancinanti al collo e alla testa. Dal dentista dal quale mi sono rivolta mi è stato diagnosticato dopo aver fatto una visita approfondita e una panoramica una sindrome dell' atm. Sin da i primi giorni che portavo il bite ho subito avuto dei miglioramenti, mi è stato riposizionato gia' 2 volte e ovviamente ne ero felicissima soprattutto perchè la spesa affrontata è stata rilevante quindi avevo la netta sensazione di trovarmi sulla strada giusta. Ora però da un paio di mesi ho problemi di reflusso gastrico, lingua che brucia e sensazione di pancia gonfia. Non avendo mai sofferto di nessun tipo di patologia riguardante lo stomaco, non fumando da ormai 2 anni, essendo astemia, e seguendo da sempre un'alimentazione corretta e scrupolosa volevo sapere se ci fosse una relazione tra reflusso e bite. Non ne ho parlato ancora col mio dentista in quanto la prossima visita per un'ulteriore valutazione dello stato la farò il prossimo mese.
Gentile signora, le rispondo in un modo che assolutamente non vuole essere nè pessimista, nè scortese, nè negativo in alcun modo.. La prego di scusarmi se invece le suona male. Temo che alla base sia del disturbo gnatologico (per cui ha messo il byte) che di quello digestivo potrebbe esserci la stessa causa ovvero l'ansia o lo stress. Ovvero una causa comune. Queste sono concetti estremamente abusati.. Tutti hanno ansia e stress!! ma in alcune persone possono estrinsecarsi in disturbi gastrici, in altri cardiaci, in altri col bruxismo-serramento etc etc. Ovviamente lei dovrebbe andare da un gastroenterologo per escludere motivi organici del suo disturbo. Se lui trova tutto a posto, forse ci si può rivolgere a sistemi di diminuzione dello stress.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Noemi, sono contento che lei sia riuscita parzialmente ad alleviare le sue sofferenze. Il bite deve essere considerato anche uno strumento diagnostico e deve essere controllato, ritoccato e modificato fino a ottenere un buon equilibrio. Non conosco correlazioni tra la forma gnatologica da lei esposta e le sintomatologie da lei descritte, che come giustamente sospetta il collega Paolo sono da attribuirsi a cause diverse, legate a stati d'ansia poco controllati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Noemi...bene il Bite Plane per la sindrome dell'ATM...ma ricordi che il Bite è solo sintomatico...non curativo...deve seguire ad esso poi una impostazione di terapia gnatologica occlusale...se no tra qualche tempo si ritroverà coi sintomi lamentati...questo in linea di massima e poichè non l'ho visitata...poi per il riflusso esofageo è probabile che abbia un'ernia iatale ... di competenza del gastroenterologo e se vediamo tutti i sintomi insieme...di competenza di un medico specialista in medicina interna...che sappia valutare tutte le diagnosi differenziali...non ultima quella suggerita dall'amico Dr. Passaretti... di pertinenza di un neurologo e o di un neuropsichiatra...Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari e Riabilitazione Orale Completa in Caso Clinici Complessi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Condivido quanto detto dal Dott. Petti

Scritto da Dott. Francesco Altobelli
Pescara (PE)