Domanda di Bite

Risposte pubblicate: 8

E' possibile che queste estrusioni siano causate dall'abuso del paradenti?

Scritto da luca / Pubblicato il
Salve, posseggo un bite "piatto" che tradotto sarebbe una mascherina paradenti per pugili e sport da contatto. Ogni tanto (ultimamente molto spesso a dire il vero) lo indosso anche la notte perchè lo trovo comodo (mi copre tutti i denti questo bite, non solo fino ai sesti) Ho fatto di recente una visita gnatologica e il dottore mi ha accennato il fatto che alcuni denti risultano un po estrusi anche avendo gli antagonisti. Ha dato la colpa alle precedenti cure gnatologiche (che non sono mai esistite ma non mi vuole credere...). Ora la mia domanda è: è possibile che queste estrusioni siano causate dall'"abuso" del paradenti? Grazie dell''attenzione :)
Mi scusi ma il collega che l'ha visitata cosa ha detto a riguardo del suo paradenti? Il paradenti se lo è auto- prescritto o è a tutti gli effetti un bite plane prescritto da un collega gnatologo? Comunque di per sè, salvo morfologie particolari a carico solo anteriore o solo posteriore, se hanno contatto uniforme su tutti i denti, non ne causano l'estrusione.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Luca, sono d'accordo con il Dottor Giulio Sbarbaro. Aggiungo solo che i Paradenti per Box hanno di regola una parte che si adatta ai denti superiore ed una inferiore in un blocco unico. Proteggono Denti, Gengive e Labbra dai "colpi"! Spesso hanno solo la parte frontale fino ai premolari e lasciano liberi i molari. In questo caso e nel suo caso, dato che descrive un Paradenti piatto, nella parte posteriore evidentemente, portarlo tutto il giorno più o meno e la notte, può creare estrusioni e movimenti dentali dei denti posteriori per rialzo dell'articolato; in parole mediche si aumenta la dimensione verticale dando spazio all'estrusioni dei denti, se portato in modo non corretto. Lei lo porta e lo usa in modo molto scorretto. Tra l'altro c'è purtroppo l'abitudine, tra gli Sportivi, di acquistare in Negozi di Sport Paradenti Universali che magari si modellano da soli col calore! Niente di più "sbaglato"! Il secondo errore è che viene usato spesso, come ha fatto Lei, per esempio, come s e fosse un Bite Plane per patologie Gnatologiche. Il Paradenti non è un Bite Plane! Però come il Bite, deve essere individuale, ossia costruito per quella bocca e basta! Questo lo può fare solo il Dentista! Non si "scherza" con questi dispositivi che possono alterare la Dimensione Verticale della bocca e la Postura di tutto il corpo! Bisogna affidarsi ad un Dentista, meglio se Gnatologo! Si deve usare per l'uso per cui è stato costruito. Nel suo caso, solo durante l'azione Sportiva e basta! Deciderebbe nel caso il Suo Dentista se avesse patologie Gnatologiche se fosse indicato un Bite da "aggiungere" la notte, come terapia Sintomatica o come Mezzo di Diagnosi, al posto ovviamente del paradenti! Non confondiamo per favore i due dispositivi. Le consiglio di farsi visitare dal suo Dentista e non pensi al "risparmio" ma faccia comunque costruire un Paradenti Sportivo su misura per Lei! :) Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Luca, un paradenti dovrebbe in ogni caso essere progettato da un dentista e fabbricato a regola d'arte. Se è questo il suo caso si rechi da chi ha progettato il paradenti. Se no è meglio che faccia un dispositivo nuovo da un serio professionista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luca, il bite e il paradenti sono due cose differenti, inoltre alcuni denti un po' estrusi senza definire nulla non è una diagnosi... Le consiglio di ritornare dal suo odontoiatra e farsi mettere tutto per iscritto, poi con documenti chiari può riscriverci ottenendo delle corrette risposte.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Carissimo Luca, un paradenti su misura non causa estrusione, uno "da banco" purtroppo invece potrebbe. Faccia questa verifica e nel caso provveda. Buona giornata

Scritto da Dott. Luigi Piola
Legnano (MI)

Buongiorno Luca,. se il paradenti che usa copre tutti i denti non si possono essere verificate estrusioni degli elementi dentari. Come sempre ribadisco non è possibile dare consulenze precise per mezzo di una mail.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Poche idee, ma già molto confuse. la visita gnatologica da lei descritta sembra un atto sbrigativo. Domande: è stata controllata la massima apertura e il suo allineamento? è stata controllata la presenza di rumori articolari? è stato registrato lo scostamento laterale di Bennett? sono state prese due impronte di studio di media precisione? Queste 2 impronte sono state montate dentro un compasso di occlusione? è stato applicato un interruttore di contatto per evidenziare qualcosa di anomalo? L'anomalia di contatto è stata trasportata dentro il compasso? Le superfici lavoranti della platea occlusale sono state studiate come si studia un alfabeto geroglifico? Se c'è stato qualcosa di particolare, è stata fatta una placca su misura di tipo sezionale o di tipo minimale? Sintetizzo e dimentico altre cose noiose. Scusi, io le chiedo, non si può cercare un altro dentista molto più costoso, e più sapiente, e più saggio? La salute non si mette all'asta al peggior offerente. Ho l'impressione di capire che lei sia uno sportivo, arrivato alla più bella età in assoluto. Cerchi di curare meglio la carcassa del corpo, e i denti e la postura influenzata dal rapporto di combaciamento, quando è diventato sgangherato. Stampi questo scritto e lo appenda nel bagno a futura memoria, che riletto in occasioni successive le potrebbe aprirle la mente su nuovi scenari di vita sportiva e di salute generale. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Luca, un dente con antagonista come può essere " leggermente estruso" senza impedirle di chiudere gli altri denti ? Non occorre essere gnatologo per capire questo semplice e intuitivo concetto. Non ho capito che tipo di attrezzo notturno lei utilizzi ma le consiglio un indirizzo diagnostico e terapeutico eseguito da un esperto gnatologo che utilizzi le appropriate strumentazioni computerizzate necessarie per una corretta analisi del suo problema e non "occhiate empiriche" e constatazioni risibili. 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia