Domanda di Apparecchio invisibile

Risposte pubblicate: 9

Ho un molare molto cariato sotto il ponte

Scritto da eduardo / Pubblicato il
Buon giorno, ho un molare (16) molto cariato sotto il ponte. Non so se rifare il ponte ho fare un impianto al 15 e rifare la corona al 16, o estrarre il 16 facendo un altro impianto anche al 16. Grazie
Sig. Eduardo, lei non potrà mai prendere queste decisioni che non le competono, altrimenti può rischiare delle inutili mutilazioni come è già accaduto. Le consiglio di ritornare dall'odontoiatra che le aveva messo le riabilitazioni, controllare se è iscritto all'ordine dei medici e attenersi alle sue istruzioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Poster di denti con distruzioni cariogene o fratture o patologie parodontali gravi e curati con Terapia parodontale, allungamento della corona Clinica da Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo e Riabilitazione Orale completta in casi clinici complessi, di Cagliari
Caro Signor Eduardo, non è lei che deve decidere, ma il suo Dentista. Dato che chiede, io risponderò come posso. La Panoramica non è la radiografia adatta per una diagnosi radiologica. Questa deve avvenire valutando una Rx endorale! La diagnosi deve essere inoltre soprattutto Clinica per valutare i rapporti tra distruzione cariogena e tessuti molli e duri del parodonto, ossia quanto si estende sotto la gengiva ed eventualmente l'osso e questo lo si fa con un sondaggio parodontale con sondino parodontale millimetrato e conservativo con uno specillo curvo! Comunque, dalla lastra sembrerebbe che si potrebbe attuare un allungamento della corona clinica ed una ricostruzione o conservativa o protesica con pernomoncone, dopo avere ovviamente rimosso l'attuale protesi ed infine rifacendola! Risolverei così il problema! Le lascio un Poster di casistica simile di denti molto più compromessi del suo con distruzioni cariogene o fratture o patologie parodontali gravi e curati con Terapia parodontale, allungamento della corona Clinica che è la parte del dente che emerge dalla gengiva e conservativa o perni moncone o protesi e sani e salvi da oltre 30 anni! Occorrono mani sapienti. L'estrazione e l'impianto lo sanno fare tutti è non è una soluzione specialmente se non venissero risolti prima i problemi di estrusioni e di intrusioni diffuse che ha del piano occluale e quindi le patologie Gnatolgiche presenti. Questo vale ovviamente anche per la riabilitazione protesica! Tutte valutazioni che non sono state fatte evidentemente in passato e nel presente! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Eduardo, vedendo la panoramica che comunque non è l'esame ideale ma molto meglio una endorale, mi sembra che ci sia la possibilità di recupero del dente che non appare molto compromesso. Le consiglio di rivolgersi ad un buon dentista che con accurata visita e con una radiografia più appropriata sicuramente potrà dare le giuste indicazioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Se il 16 è recuperabile dal punto di vista conservativo e lo si vedrà clinicamente e con rx endoorale, si potrà eseguire un impianto nella sede edentula e poi 3 corone singole altrimenti 2 impianti. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Togliere il dente e mettere un impianto al suo posto non è un problema commerciale come sostituire una vecchia pentola o rimpiazzare un materasso sfondato. L'impianto è un pezzo del mio corpo come lo sono i miei capelli, capelli che valgono molto più del parrucchino di sostituzione, che indosserò dopo che i miei amati capelli saranno tutti caduti. Come regola suprema, si ricordi che gli impianti sono sempre una seconda scelta. Se le piacciono tanto le seconde scelte, si cerchi un dentista economico, che le andrà bene lo stesso; se invece preferirà restate intero fino alla fine dei sui moltissimi giorni, si cerchi un dentista ben ferrato nelle prime scelte. Questo dentista sarà molto più caro al confronto delle seconde scelte che lei immagina, perché dovrà rifare un ponte molto più accurato di quello visto in radiografia, che non ferisca la gengiva, che sia tagliente e leggero in masticazione, e che duri anche trenta anni. (Ho scritto trenta.) Servono mani esperte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Credo e spero che il suo molare sia recuperabile...è da preferire un dente naturale che una vite di titanio.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig Eduardo, la ringraziamo per la sua gentile richiesta. Il dente in questione sembra essere interessato da un'ampia carie penetrante. Da quello che si può vedere dalla radiografia che ha allegato è probabilmente possibile eseguire una terapia endodontica. Se avesse successo il dente dovrà essere ricostruito con un perno moncone e successivamente trasformato in pilastro di un nuovo ponte tra 16 e 14. Se invece la terapia endodontica fosse di dubbia prognosi, si dovrà optare per l'implantologia eseguendo un impianto a livello del 16 e 15 . Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Amato
Borgoricco (PD)

Gent.le sig EDUARDO credo che il suo 1.6 possa essere recuperato, magari con una adeguata terapia endodontica, con un allungamento della corona clinica ed un rifacimento della sua vecchia protesi. sono però aspetti tecnici che deve trattare con il suo dentista.. Cordialmente

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Dalla panoramica sembra che il suo molare, seppure cariato, sia recuperabile: devitalizzazione e successiva ricostruzione. Eventualmente, se il suo dentista lo riterrà opportuno, anche relativo allungamento di corona clinica. Ovviamente sarà necessario "smontare" il ponte (se cementato con cemento definitivo dovrà quasi sicuramente essere segato, quindi danneggiato e successivamente o ri-fatto o più semplicemente modificato, prassi comune per i laboratori odontotecnici). L'estrazione, e la successiva riabilitazione implantare (su 16 e 15), la tenga come ultima ipotesi nel caso il molare risulti cariato a tal punto da non poter più essere recuperabile, coda che onestamente non credo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento