Domanda di Apparecchio invisibile

Risposte pubblicate: 11

Può essere che il trattamento abbia forzato lo spostamento del dente è provocato la rottura?

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Buongiorno, mia moglie qualche mese fa ha deciso di sottoporsi ad un trattamento dentistico con l'invisaling, ora dopo circa sei mesi, quando mancano pochi gg alla fine del trattamento ha un dente che ha cambiato colore ed è molto sensibile al caldo e al freddo! Dopo un controllo urgente dal dentista ha scoperto che probabilmente il dente ha subito la "rottura" della radice! Si tratta del dente per il quale mia moglie ha deciso di sottoporsi alla terapia! Può essere che il trattamento abbia forzato lo spostamento del dente è provocato la rottura? Grazie
Il trattamento potrebbe aver provocato la necrosi della polpa dentaria ( morte del dente ). È una delle possibili complicanze dell'ortodonzia. Difficile abbia rotto la radice anche se lei riferisce questo evento Purtroppo non possiamo essere precisi in quanto non conosciamo il caso e quindi possiamo avanzare solo ipotesi. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Andrea, buongiorno, ma come si può rispondere a questa domanda? Lo spostamento del dente e, non dimentichiamo, del suo parodonto, con l'applicazione di forze ortodontiche, dipende dal tipo di forza applicata a seconda del risultato che si deve ottenere. Di regola sono coppie di forze unite ad una forza singola che producono un movimento corporeo del dente e del suo parodonto, altre volte sono forze solo singole che provocano un movimento di sola inclinazione del dente e del suo parodonto ed altre volte sono forze in coppia per fare ruotare il dente ed il suo parodonto. Poi queste forze hanno intensità diversa, dalla più leggera alla più pesante! Non conoscendo il suo caso clinico, non posso rispondere! Può invece rispondere il suo Ortodontista. Ciò detto, tutto può essere! Ma proprio tutto, ossia una infinità di cause! E' come se lei mi chiedesse se un infarto potrebbe "colpire" nel tal momento o tal altro. Mentre corre sotto sforzo o mentre è comodamente seduto in poltrona! Non conoscendo il suo stato di salute, cardiaca soprattutto, non potrei esprimermi ed in ogni caso potrei affermare senza tema di smentita che tutto potrebbe essere!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Per potervi dare delle indicazioni avremmo bisogno di visualizzare tutti i records diagnostici di inizio caso.Il dente in questione aveva subito traumi in passato? Normalmente in un trattamento ortodontico ben condotto il Medico deve dosare le forze in modo tale da non compromettere l'integrità dei denti che subiscono lo spostamento e questo con qualunque tecnica, compreso Invisalign (tutti gli spostamenti devono essere programmati dal Medico!). In questo caso, visto che si parla di frattura delle radice, il mio dubbio è sul fatto che la lesione radicolare fosse già esistente. Cari saluti, Dr.Roberto Del Rosso, Specialista in Ortognatodonzia, Terni
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Del Rosso
Terni (TR)

Sig. Andrea, ritorni dal suo odontoiatra e si faccia mettere per iscritto cosa riscontra clinicamente e radiologicamente su quel dente, poi possiamo riparlarne con dei dati certi, spesso i pazienti interpretano male le comunicazioni dell'odontoiatra. Controlli se chi sta operando su sua moglie è iscritto all'ordine dei medici e se il trattamento da lei citato non è un imitazione di produzione italiana.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Andrea, non so se la radice del dente sia spezzata ,il che mi pare difficile, o il dente sia morto in seguito al trattamento ortodontico. Mi sembra invece possibile che il dente sia stato sottoposto ad un trauma occlusale dopo un trattamento che può allineare i denti ma non può assolutamente prevenire la insorgenza di squilibri occlusali. Questo non é un limite dell'operatore ma della metodica oggi spesso proposta a sproposito e accettata con entusiasmo dai pazienti per lo scarso coinvolgimento estetico dell'operazione. Penso che sia necessaria una valutazione clinica più approfondita. Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Il sospetto di frattura del dente è una cosa che lascia un pò sconcertati. Si fa diagnosi di frattura in base ad una serie di esami radiografici oppure test clinici. Quindi, se diamo il giusto peso alle parole, il collega non sospetta una necrosi del elemento in questione ma una vera e propria rottura, cosa che difficilmente può capitare con un trattamento invisalign. Penso che la cosa vada ancora indagata adeguatamente per formulare una diagnosi appropriata. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Andrea, mi pare strano che l'invisaling abbia potuto rompere la radice. Più probabile è una necrosi del dente da trauma. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Detto come lo dice lei, sembrerebbe proprio così.. Ma le notizie che abbiamo sono troppo scarse. Almeno foto o rx potrebbe mandarcele. C'è da tener presente che in Italia c'è la piaga dell'abusivismo, e se il dr. fosse un non-dottore ma un abusivo, sarebbe ben possibile che abbia fatto un danno simile. Anche perchè esistono molte imitazioni di questo tipo di apparecchi. Un dr. laureato e certificato invisalign sembra ben difficile che possa aver causato simili danni. Ma un abusivo si.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Difficile dire senza immagini, soprattutto rx, ma potrei azzardare: il movimento dell'apice della radice potrebbe aver messo in sofferenza il fascio vascolo/nervoso che collega il dente all'organismo. Da qui l'ipersensibilità ed un eventuale lieve stravaso di sangue nella polpa, che porterebbe alla discromia. Nel caso sarebbe opportuno un trattamento canalare con un eventuale sbiancamento.

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Buongiorno da come ha esposto Lei sembra che il problema fosse giá presente da prima che iniziasse il trattamento ortodontico, oltretutto non é possibile che l' allineatore possa rompere una radice dentale la forza applicata per muovere il dente non é altrettanto forte. Per valutare un rottura si dovrebbe vedere un ex endorale in modo da fare diagnosi così é impossibile procedere non ho elementi validi per poter valutare. L' unica cosa che mi viene da risponderLe l' ho già esposto e poi di che dente si tratta? Pochi sono gli elementi per valutare in modo ottimale. Ci porga all'attenzione maggiori elementi, grazie
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Sullo stesso argomento