Domanda di Apparecchio invisibile

Risposte pubblicate: 8

Accavallamento incisivi superiori

Scritto da vanessa / Pubblicato il
Salve sono una ragazza di 25 anni, fortunatamente non ho mai avuto problemi relativi ai denti quali, carie etc...ho uno smalto bianchissimo. L'unico inconveniente è che i miei incisivi superiori sono leggermente accavallati. Questo problema lo porto dietro dall'adolescenza e con il passare del tempo, non so se è una mia impressione, ma sembra che l'accavallamento sia aumentato coinvolgendo blandamente anche i denti vicini. La prima cosa che ho fatto è rimuovere 2 denti del giudizio sullo stello lato con la speranza di creare spazio ma in realtà mi è stato detto che il mio è un problema di palato stretto. Ora quello che vorrei sapere è per quanto tempo secondo voi debba avere l'apparecchio? io preferirei o quello con le placche e il filo bianchi, o quello invisibile.., e un altra cosa importantissima..io tengo moltissimo al mio smalto e non vorrei che l'apparecchio danneggiasse con l'ingiallimento i miei denti o comunque li indebolisse. Grazie
Gentile Vanessa, purtroppo, poichè è già avvenuto l'accrescimento, arriva tardi per un apparecchio funzionale, pertanto dovrà necessariamente fare dell'ortodonzia fissa o l'invisalign, se non vuole mettere nulla sullo smalto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Cara Signora Vanessa..... no mi dispiace...lei non deve dire "io preferirei o quello con le placche e il filo bianchi, o quello invisibile.., " ... la diagnosi la deve fare il Dentista e solo lui DECIDE cosa fare e che materiali e tecniche usare...lei può eventualmente esprimere dei desiderata che il Dentista poi valuterà.... ma niente altro...ma scherziamo...parla come se il Dentista fosse lei..."La prima cosa che ho fatto è rimuovere 2 denti del giudizio sullo stello lato con la speranza di creare spazio" ... cos'è lo ha deciso lei ed il suo Dentista succube ...per non perdere la paziente ha eseguito gli ordini?...no mi dispiace ... se fosse veramente così...non va bene...nel mio studio il Medico sono io ed io DECIDO...SPIEGO... INFORMO...ascolto i desideri del paziente...Cerco di accontentarlo solo se questo non interferisce con la terapia da me impostata e coi risultati da ottenere...io faccio il Medico...curo i miei pazienti = mi prendo cura di loro! Lei ha problemi sicuramente di disgnazie e gnatologici e la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta...si rivolga ad un Dentista di "polso" ad un Professionista che sappia "decidere" ... altrimenti non risolverà i suoi problemi...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sicuramente vista la giovane età le consiglio di intervenire per sistemare il suo sorriso. Da quello che ci dice sembra che il problema sia causato da un affollamento dentale. Si faccia visitare da un ortodontista che dopo una diagnosi le esporrà le varie opzioni terapeutiche. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vanessa, i denti non sono fissi nell'osso e si muovono sempre, sicuramente è possibile correggere il suo caso per poi mantenerlo nel tempo, probabilmente una situazione più stabile si sarebbe ottenuta se la cura ortodontica era eseguita in fase di crescita.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La bocca non è solo estetica. E' anche e soprattutto funzione e salute (facciamo un compromesso sul 50 e 50...). Quindi il problema (tu parli di palato stretto??) potrebbe essere ben maggiore dei due dentini accavallati (che potrebbe essere solo.. la punta dell'iceberg). C'è da fare una diagnosi completa e mettere bene a posto tutto, costi quel che costi, qualunque apparecchio serva. Infatti la scelta dell'apparecchio non dipende dal gusto tuo o del dentista. Ma da quello che c'è veramente da sistemare. Ricorda una cosa, gentile lettrice: l'apparecchio.. è per un po'.. mentre il sorriso (e la salute) è per sempre..!! Ci sono collegate tante cose: postura, articolazione temporo mandibolare, gengive e piorrea, carie etc. Tutte cose che sono molto meno probabili se la bocca chiude bene. Ma ci vuole una bella diagnosi con cefalometria: leggi il mio articolo su questo sito.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Vanessa, mi dispiace deluderla, ma non è lei che decide la cura, ma il medico, il quale si prende la responsabilità di mettere in atto i mezzi migliori possibili per condurla a guarigione. Per le terapie posso assolutamente concordare con i colleghi. L'importante è che una diagnosi venga dopo aver valutato tutti le variabili in gioco; modelli studio, set up, lastre, tracciato cefalometrico etc. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Vanessa, per valutare il suo caso servirebbero una serie di informazioni che non abbiamo, ma le assicuro che nessun apparecchio rovina lo smalto del dente!!!

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Se i rapporti tra l'arcata superiore ed inferiore sono corretti e l'affollamento non è eccessivo può fare un trattamento mobile tipo invisalign, altrimenti consiglio una tecnica linguale (ugualmente invisibile ma certamente più impegnativa).

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Sullo stesso argomento