Correlazione tra salute orale, patologie e condizioni sistemiche

Vengono messi in evidenza i rapporti tra malattia parodontale ed alcune condizioni sistemiche e viceversa
by Dott. Raffaele Papa 16-12-2011
Studi recenti hanno evidenziato una possibile correlazione tra la malattia parodontale ed altre gravi patologie sistemiche, quali ad esempio le malattie cardiovascolari, il diabete, le malattie all'apparato respiratorio e le complicanze legate alla gravidanza. Tali studi hanno effettivamente dimostrato che i batteri all'interno della cavità orale possono entrare nel resto del corpo attarverso la circolazione sanguigna e viaggiare nell'organismo. Di conseguenza, una corretta igiene orale risulta fondamentale non solo per prevenire o curare le malattie della cavità orale, ma anche per migliorare lo stato di salute di tutto il corpo.

DIABETE

Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di avere la malattia parodontale rispetto ai non diabetici. Questo perché i diabetici sono più suscettibili a contrarre infezioni. In realtà, la malattia parodontale è spesso considerata una delle complicanze del diabete. Quelle persone che non hanno il diabete sotto stretto controllo sono particolarmente a rischio di sviluppare malattia parodontale.

Non solo il diabete influisce sul decorso della malattia parodontale, ma la malattia parodontale stessa può influenzare il diabete, rendendo più difficile per le persone che hanno il diabete il controllo della loro glicemia.

I diabetici hanno un rischio maggiore di complicazioni diabetiche quando hanno elevati di zucchero nel sangue. Il trattamento della malattia parodontale è stato dimostrato in grado di portare ad un migliore controllo del diabete. Questo riduce i rischi di problemi cardiaci, problemi circolatori e le complicanze del diabete che possono portare alla cecità.

MALATTIE CARDIACHE ED ISCHEMICHE.

Ricerche hanno evidenziato che le persone con malattia parodontale hanno quasi il doppio delle probabilità di soffrire di malattie coronariche rispetto ad individui senza malattia parodontale.

Alcuni scienziati ritengono che i batteri orali possono influenzare ii distretti cardiaci quando entrano nel flusso sanguigno, contribuendo all’ ispessimento delle placche ateromatose nelle arterie coronarie (i vasi sanguigni del cuore) e contribuendo alla formazione di coaguli. Molti ricercatori hanno affermato che la placca associata alla malattia parodontale incrementa I livelli di infiammazione sistematica, contribuendo all’ infiammazione elle arterie.

La malattia parodontale può anche esacerbare patologie cardiache preesistenti. Pazienti a rischio di endocardite infettiva possono richiedere antibiotici prima di un trattamento dentale. Collaborando con un cardiologo e’ importante valutare se le condizioni cardiache di un paziente richiedono particolari precauzioni prima di un trattamento dentale.

Alcuni studi hanno evidenziato una relazione tra malattia parodontale e l'ictus. In uno studio, persone con diagnosi di una carenza di ossigeno al cervello (ischemia acuta cerebrovascolare) avevano più probabilità di avere una infezione orale rispetto agli individui del gruppo di controllo.
Il monitoraggio della malattia parodontale è un fattore importante sia nel controllo che nella prevenzione di malattieischemiche cardiache e cerebrali.

GRAVIDANZA

La gravidanza comporta una maggiore sensibilità delle gengive, facendole gonfiare e sanguinare. Molte persone anziane vi diranno come hanno perso i denti durante la gravidanza. Tuttavia, un altro problema riguarda I rischi che la malattia pardontale comporta per il neonato.
Da tempo sappiamo che i fattori di rischio come il fumo, uso di alcol e droghe durante la gravidanza possono determinare nascite premature con peso di nascita basso.

Ora, l'evidenza scientifica suggerisce un nuovo fattore di rischio: la malattia parodontale. Le donne incinte che hanno la malattia parodontale possono avere il rischio maggiore fino a sette volte di avere un bambino che è nato troppo presto o troppo piccolo.

Sembra che la malattia parodontale innesca un aumento dei livelli di liquidi biologici che inducono il travaglio. I dati suggeriscono che le donne la cui condizione parodontale peggiora durante la gravidanza hanno un rischio ancora più elevato di avere un bambino prematuro.

Tutte le infezioni, tra cui la malattia parodontale, sono motivo di preoccupazione tra le donne incinte, perché costituiscono un rischio per la salute del bambino. Si consigliano tutte le donne incinte, e tutte le donne in età fertile, ad avere uno stretto controllo della propria salute orale.
Inoltre è importante evitare la perdita dei denti di una madre incinta trattando la "gengivite da gravidanza", che si manifesta una notevole percentuale di donne incinte.

MALATTIE RESPIRATORIE

Studi hanno rivelato che i batteri che si sviluppano nella cavità orale, soprattutto nelle persone con malattia parodontale, possono essere inalati nei polmoni e causare malattie respiratorie come la polmonite. Le persone con placca o malattia parodontale hanno livelli elevati di batteri orali e possono essere più suscettibili a malattie polmonari o disturbi respiratori come l'asma o enfisema.

Gli scienziati ritengono che attraverso il processo di aspirazione, i batteri possono anche causare frequenti attacchi di infezione in pazienti con preesistenti problemi respiratori e peggiorare le allergie.

L’ eliminazione di questi batteri orali attraverso adequate procedure di igiene orale professionali e domestiche può ridurre le complicanze di malattie respiratorie croniche.

OSTEOPOROSI E ARTRITE

I ricercatori hanno identificato un legame tra osteoporosi e perdita di tessuto osseo neli mascellari. Gli studi suggeriscono che l'osteoporosi può portare alla perdita dei denti perché la densità dell 'osso che sostiene i denti può essere diminuito, il che significa che i denti non hanno più un sostegno adeguato.

Gli scienziati hanno messo in evidenza che la carenza di estrogeni ed osteopenia / osteoporosi incrementano la velocità di progressione della perdita di massa ossea nei distretti orali dopo la menopausa, e questo potrebbe portare alla perdita dei denti.

Un'adeguata nutrizione è estremamente importante nel rallentare o prevenire l'osteoporosi. Se si è affetti da osteoporosi, e’ importante indagare sulle correlazioni tra questa, malattia parodontale e dieta.

Scritto da Dott. Raffaele Papa
Fara in Sabina (RI)

TAG: Correlazione tra salute orale, patologie e condizi

Sullo stesso argomento