Guardiamo il sorriso dei bambini e impariamo insieme a conoscerlo

Problematiche ortodontiche precoci, che possono essere individuate semplicemente imparando ad osservare il sorriso dei bambini
by Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi 18-01-2011
La forma è l’immagine plastica della funzione, quindi una funzione alterata determina sicuramente una forma non corretta, ecco perché è molto importante valutare precocemente tutte le funzioni oro-facciali (respirazione, deglutizione, interposizione labbro, attività muscolari, etc.) così da ripristinare al più presto quell’equilibrio necessario a riportare la crescita nella giusta direzione evitando l’insorgere di problematiche molto più
complesse in età adolescenziale.

Cosa bisogna guardare nel viso del bambino?

  • La bocca è storta?
  • C’è un buco davanti quando chiude i denti?
  • Il mento sporge?
  • Il mento è troppo indietro?
  • Tiene la bocca aperta quando respira e/o quando è rilassato ( per es. mentre guarda la TV)?
  • Russa quando dorme?
  • Ha i denti sporgenti?
  • Ha l’abitudine di " mettere tutto in bocca"?

In presenza, ad esempio, di un palato stretto collegato a respirazione orale ripristinare una corretta forma con un apparecchiatura ortodontica unitamente alla rieducazione logopedica della muscolatura interessata migliora notevolmente la funzione respiratoria riducendo la necessità di intervento chirurgico di adenoidectomia e allontanando il rischio che questi bimbi sviluppino, in età adulta, una "faccia lunga". Respirare con la bocca impedisce un corretto sviuppo del palato e fà crescere all’indietro la mandibola con grave danno del profilo.

Per quanto riguarda, invece, l’ integrità della funzione masticatoria è fondamentale mantenere i decidui in situ fino alla loro naturale permuta. L’insorgenza di carie nei suddetti denti comporta problemi di difficile risoluzione tanto per la scarsa collaborazione da parte dei piccoli pazienti, quanto per l’impossibilità di effettuare trattamenti endodontici definitivi. E’ quindi auspicabile motivare i genitori ad una visita di controllo a dentatura decidua completata ed ad una giusta considerazione dei "denti da latte" (fluoroprofilassi, scrupolosa igiene orale, sigillatura dei solchi occlusali, ecc).

Da ultimo la presenza di un morso inverso anteriore o di un morso incrociato laterale deve essere considerata come urgenza ortodontica poiché influenza in maniera negativa la crescita mandibolare dando origine a III classi scheletriche e/o asimmetrie mandibolari, quindi se il bambino presenta una chiusura" a rovescio" davanti o lateralmente è necessario un intervento immediato di correzione.

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

TAG: sorriso bambini

Sullo stesso argomento

  • Ortodonzia Roma
    Trattamenti di Ortodonzia con apparecchio Invisalign allo stesso costo dell'ortodonzia classica.