Autostima e ortodonzia

Aspetti psicologici legati all'ortodonzia - La malocclusione pu essere un importante fattore nella genesi dello stress
by Dott. Gabriele Floria 26-04-2009

Inconsciamente il nostro comportamento è sempre teso a difendere, mantenere o aumentare il nostro senso di autostima. L'autostima dipende molto dal giudizio degli altri, perche solamente attraverso il confronto possiamo misurare il nostro valore.
Tutti noi siamo portati ad associare determinati aspetti e condizioni fisiche ad una data personalità.

 

Da uno studio condotto nel 1956 da Secord emergeva che i soggetti con i denti meglio allineati apparivano agli altri come sinceri, intelligenti, genericamente migliori. Il buon allineamento associato alla protrusione degli incisivi superiori dava l'impressione di capacità di dialogo e generica attitudine alla supremazia, il mento evocava specifiche personalità e, in genere il grado di regolarità della dentatura era correlato linearmente agli attributi di cordialità, bella presenza e intelligenza.

 

Volendo semplificare e riassumere, è un po il concetto che quanto è bello è anche buono. Concetto senza dubbio superficiale ed errato, eppur presente in tutta la narrativa a partire dalle fiabe, per finire ai serial televisivi. La malocclusione può essere un importante fattore nella genesi dello stress.

 

Secondo Mc Gregor (1951), lo stress generato da una qualsivoglia deformità non sarebbe proporzionale alla gravità della stessa. Un individuo gravemente deforme è certo di suscitare sempre una reazione sfavorevole in chi gli sta difronte, invece i soggetti affetti da una lieve imperfezione evocano reazioni negative inconstantemente: ciò si traduce in una variabilità estrema del giudizio altrui, che conduce infine ad uno stato di ansia.

 

La zona intorno ala bocca è strettamente connessa alla immagine di se ed è fortemente investita dal punto di vista emozionale. Generalmente, più la malformazione è vicina all'organo deputato alla comunicazione (bocca, occhi), più appare evidente a chi ascolta, causandogli spesso un senso di disagio.

 

Il desiderio di migliorare la propria immagine è sempre collegato anche al voler "scalare" livelli sociali superiori. Per meglio comprendere questo concetto posiamo rifarci alla ormai classica rappresentazione della piramide di Maslow. La piramide è formata da cinque strati sovrapposti, gli strati inferiori sono di supporto ai superiori, come appunto una piramide di mattoni.

 

I cinque piani sono:

 

1. Bisogni di base (mangiare, bere, dormire)
2. Sicurezza, protezione (casa, conto in banca)
3. Bisogni sociali (famiglia, clan, club, ditta)
4. Bisogni dell'Io (riconoscimento, status, potere)
5. Autorealizzazione

 

Ogni uomo necessita dei primi tre livelli, mentre non tutti riescono a raggiungere il quinto livello quello dell'autorealizzazione.

 

Analogamente ad un videogames, i livelli superiori ci interessano solamente se abbiamo già conquistato una solida base, e qualora qualcosa intaccasse un livello inferiore la nostra attenzione si concentrerebbe sulla difesa degli strati bassi, tralasciando momentaneamente i livelli più alti.

 

Il bambino inserito nella società che lo circonda, quella della famiglia, dei coetanei, della scuola si trova sul terzo livello ed aspira al quarto che raggiunge quando riceve una lode od una carezza. Viceversa il bambino con dei problemi di inserimento o di accettazione da parte della società, perche deriso per il proprio aspetto, non ricerca il riconoscimento del proprio valore (quarto livello) perche deve prima consolidare i propri bisogni sociali nella famiglia, e con i suoi coetanei.

 

Concludendo l'aspetto estetico è strettamente vincolato con l'autostima e con tutte le nostre relazioni sociali, pertanto il miglioramento che ne otteniamo sul piano estetico si trasmetterà immancabilmente anche su quello psicologico, e personalogico. Ed è proprio il raggiungimento di tali obiettivi che rappresenta per l'ortodontista, cosi come per il chirurgo plastico, l'autorealizzazione ovvero la vetta dellla piramide di Maslow, alla quale tutti aspiriamo.

 

Bibliografia essenziale: SECORD P.F., BACKMANN C.W.: Malocclusion and psycological factors. Am. J. Dent. Ass., 59:931-938, 1959

Scritto da Dott. Gabriele Floria
Firenze (FI)

TAG: Autostima e ortodonzia

Sullo stesso argomento

  • Ortodonzia Roma
    Trattamenti di Ortodonzia con apparecchio Invisalign allo stesso costo dell'ortodonzia classica.