Utilizzo del laser in odontostomatologia

Da anni in odontoiatria vengono utilizzati diversi dispositivi a raggio laser, oggi i più diffusi sono i laser a diodi e i laser ad erbio con applicazioni odontostomatologiche diverse. Molti odontoiatri utilizzano quotidianamente entrambi i laser in molteplici interventi, accostandoli alle metodiche terapeutiche tradizionali. I vantaggi che tali macchinari possono dare sono molteplici, rendendo cure migliori ai nostri pazienti, ma soprattutto con minor disagi, dolori e una più rapida guarigione.
by Dott. Diego Ruffoni 19-02-2008
IL LASER A DIODI VIENE APPLICATO NELLE SEGUENTI DISCIPLINE:

* Endodonzia: l’effetto battericida del laser è efficace in profondità nel canale radicolare e nei tuboli dentinali, favorendo la guarigione anche di lesioni periapicali in tempi assai brevi. L’energia del laser applicata ai trattamenti canalari presenta numerosi vantaggi, tra i quali la completa riduzionedi microrganismi e l’eliminazione del fango dentinale.

* Parodontologia: efficace nell’eliminazione dei batteri,il laser riduce la formazione di tasche e risanando completamente il tessuto gengivale. L’utilizzo della fibra ottica consente di effettuare interventi pressoché indolori all’interno delle tasche gengivali.

* Chirurgia: un modo di operare paragonabile al bisturi ma con ulteriori e notevoli vantaggi. Il laser garantisce un trattamento privo di sanguinamento, lasciando un “ottima visibilità” del campo operatorio. In alcuni casi gli interventi non richiedono né anestesia né punti di sutura. Inoltre grazie all’azione antisettica e biostimolante l’utilizzo del laser riduce i tempi di guarigione rispetto alla chirurgia a lama fredda. Il dolore post-operatorio risulta inferiore rispetto alle metodiche tradizionali.

* Terapia antalgica: il laser trova un’utile applicazione nella biostimolazione e nella terapia analgesica. É un rimedio per il trattamento di alcune patologie dolorose come quelle a carico dell’articolazione temporo – mandibolare . - Correzione delle discromie: il laser con l’ausilio di specifici gel e speciali manipoli (grande e piccola area) rimuove macchie ed ingiallimento dei denti. Il laser è certamente il mezzo più rapido per ottenere il colore bianco naturale dei denti.

IL LASER AD ERBIO VIENE APPLICATO NELLE SEGUENTI DISCIPLINE:

* Conservativa : il laser riesce a rimuovere carie, vecchi compositi e permette la preparazione di cavità con relativa mordenzatura. Ottimo per la preparazione dei solchi delle superfici occlusali dei diatorici per ottenere una buona sigillatura dei solchi

* Chirurgia: il laser trova un’utile applicazione per i trattamento dei tessuti duri, ottimo nella chirurgia del grande rialzo del seno mascellare, nelle apicectomie dentali e nelle avulsioni degli ottavi inclusi (denti del giudizio).

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

TAG: Utilizzo del laser in odontostomatologia