Mini rialzo di seno mascellare con tecnica idropneumatica.

E' stata messa a punto una tecnica idropneumatica minimamente invasiva di mini rialzo di seno mascellare per ridurre le complicanze post-operatorie.
Visione intraoperatoria di mini rialzo di seno. by Dott. Luca Boschini 07-06-2011
Visione intraoperatoria di mini rialzo di seno.
Spesso capita di dover inserire impianti in zona molare superiore, ma l'altezza dell'osso naturale presente non lo consente. Se l'osso residuo è scarsamente rappresentato si ricorre spesso ad interventi di grande rialzo di seno mascellare ma, talvolta, sono sufficienti piccoli rialzi per consentire l'inserimento degli impianti. Il mini rialzo di seno con tecnica di Summer (classica) è, però, decisamente fastidioso per il paziente, poiché è necessario ricorrere all'utilizzo di osteotomi e martello con consegueti sintomi quali vertigini, cefalea, stordimento, ecc. Tali sintomi sono transitori, ma restano ben impressi nella mente di chi subisce questo tipo di intervento.

Per limitare le complicanze post-operatorie, il Dr. Cho ha messo appunto una tecnica idropneumatica che sfrutta un kit(CAS kit) prodotto dalla Osstem, una azienda koreana. Tramite questa tecnica lo scollamento della membrana che riveste il seno mascellare avviene tramite la spinta di soluzione fisiologica iniettata con una siringa attraverso il sito implantare. In questa maniera è possibilie abolire le tradizionali "martellate" e tutte le sue possibili complicanze (rottura della membrana e sintomatologia intra e post-operatoria).

Per visualizzare un intervento "in vivo" è possibile collegarsi all'indirizzo:
http://www.youtube.com/watch?v=SLQdh3YCAUg
(video non adatto a soggetti impressionabili).

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

TAG: mini rialzo seno mascellare

Sullo stesso argomento