Tartaro artistico.

Qualche volta, con un po' di fantasia, siamo in grado di scovare immagini proprio ovunque!
Fotografia delle macchie e del tartaro di Catia. by Dott. Luca Boschini 12-10-2010
Particolare dell'immagine della Monnalisa.

Una sera (erano ormai le 20) ero in studio che mi apprestavo ad eseguire una detartrasi sull'ultimo paziente della giornata. Sono quei momenti nei quali inizi a staccare la spina, nei quali personalmente mi rilasso di più. Anche se non è finita ancora la giornata lavorativa solitamente inizio a immaginare quello che mi aspetta dopo... l'auto, la strada, le chiavi di casa, mia moglie e i miei figli che fanno festa appena rientro.
Mentre con il pensiero vagavo altrove e contemporaneamente preparavo l'occorrente per la pulizia, una domanda della paziente ha interrotto quel mio stato di piacevole trans.

 

"Ma siamo proprio sicuri che serve? Ma non l'abbiamo fatta da poco?" mi chiese lei.

 

"Catia, fai un po' te! Hai ridotto dei denti neri... Puoi anche averla fatta la settimana scorsa, ma serve lo stesso" risposi io.

 

"Anna, passami la telecamera che glielo facciamo vedere!" aggiunsi.
A quel punto, con aria sufficiente, ho afferrato la telecamera e ho iniziato a scattare delle foto intraorali.

 

"Vedi?..." dissi con l'aria soddisfatta di chi ha inconfutabilmente ragione. E ripresi a preparare gli strumenti estraniandomi ancora in quel piacevole stato di trans.

 

"Ma quella sono io?" e mi riportò alla realtà con mio evidente disappunto.

 

"E chi vuoi che sia" pensai "l'ho fatta a te la foto".

 

"Ma sui miei denti c'è disegnata la Madonna" disse allibita.

 

"!?!" e voltai la testa verso il 42 pollici affisso al muro davanti alla poltrona. A quel punto è iniziato il canonico attimo di silenzio (che in realtà potrebbe essere un secondo o un minuto, ma il cervello non è in grado di quantificarlo). Io, Catia ed Anna stavamo guardando quasi stupiti quell'immagine per poi scoppiare in una fragorosa risata. A quel punto anch'io ero tornato completamente alla realtà e avevo, con rinnovato entusiasmo, insieme alla paziente e alla mia assistente, iniziato a cercare altre immagini nella foto dei denti di Catia. Alla fine concordammo che l'immagine non era in realtà della Madonna, ma si trattava della Monnalisa. In più avevamo riscontrato anche un'altra figura femminile con il collo lungo simile alle statue e i disegni di Modigliani.

 

"Ma insomma, la dobbiamo proprio fare questa pulizia? Non ti dispiace neanche un po' di cancellare una simile opera d'arte?" Ripartì all'attacco.

 

"No!" risposi secco (ma sorridente)... e detartrasi fu!

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

TAG: Tartaro artistico.