Prevenzione in odontoiatria

Estensione del concetto
by Dott. Giorgio Guarnieri 04-04-2009

Il termine “PREVENZIONE” in odontoiatria è legato prevalentemente all’attuazione di principi igienico alimentari che mirano ad ostacolare la formazione di un ambiente orale favorevole all'insoegere della carie quale conseguenza dell'azione di microrganismi specifici.

 

Pertanto si parla di dentifrici “intelligenti”, di spazzolini dotati di poteri straordinari, di collutori, di idropulsori etc. prodotti necessari ma ai quali non possiamo delegare il benessere della nostra bocca anche se il loro costo a volte potrebbe giustificarlo. In 30 anni di professione non ho mai visto una bocca risanata da un prodotto anzichè da un altro.

 

Dovete quindi sapere che se, nonostante la vostra dedizione, i denti continuano a cariarsi, le gengive a sanguinare, la masticazione si fa lenta e difficoltosa e magari il vostro dentista continua a sottoporvi a ripetute sedute di igiene……la strada da seguire è quella di un controllo della funzionalità del SISTEMA MASTICATORIO.

 

Se le riabilitazioni protesiche, a cui vi siete più volte sottoposti, non riescono a restituirvi la funzionalità siete nelle stesse condizioni di chi sostituisce spesso le gomme della propria auto senza mai preoccuparsi di verificare equilibratura e convergenza.
Quando un dente o un gruppo di denti perdono la stabilità sappiate che spesso l’origine è muscolare e spesso distante. Se interveniamo analizzando la funzionalità muscolare il problema è risolvibile.Tutto questo è “PREVENZIONE”.

Scritto da Dott. Giorgio Guarnieri
Roma (RM)

TAG: Prevenzione in odontoiatria