Prevenzione e profilassi

La cura odontoiatrica piu' efficace e predicibile
by Dott. Attilio Venerucci 15-03-2008

LA PREVENZIONE

 

Si tratta del tipo di “cura odontoiatrica” più efficace e predicibile per mantenere la salute orale del paziente. Per avere i risultati migliori va attuata precocemente (si comincia con l’assunzione di corrette quantità di fluoro da parte della madre), si continua con l’educazione a corrette abitudini igieniche ed alimentari (evitare il “ciuccio” imbevuto nel miele e la somministrazione indiscriminata di “bombi” da parte dei genitori e, soprattutto, dei nonni…). Quando la dentizione decidua (i denti da latte) è completa è bene portare il bambino ad una prima visita pedodontica, anche per “abituare” il futuro paziente ad avere un rapporto sereno con “il dottore che si occuperà della salute della sua bocca”. Il pedodontista, nel caso riscontri problemi o anomalie nella posizione dei denti e nella crescita scheletrica del cranio del bambino consiglierà la visita dell’ortodonzista (lo specialista che “raddrizza i denti”). Questi, attraverso la visita ed un esame “cefalometrico” della radiografia del cranio del bambino, è in grado di stabilire se le anomalie si correggeranno spontaneamente con la crescita o se richiedono un trattamento specifico ed in che tempi si potrà avere la risoluzione del problema. Con l’eruzione, intorno ai sei anni d’età, dei primi denti definitivi occorre mantenere sotto controllo la dentatura almeno ogni sei mesi, per intervenire tempestivamente in caso di carie. Se il pedodontista lo riterrà opportuno potrà consigliare la “sigillatura dei solchi”, una procedura non cruenta che consente di proteggere le zone del dente più soggette a cariarsi.

 

 

LA PROFILASSI

 

È il settore dell’odontoiatria che, una volta raggiunta la salute orale, si occupa di mantenerla più a lungo possibile. Si compone di due parti:

 

1. La visita di controllo programmata (effettuata dall’odontoiatra) che, se la riterrà necessaria, la prescriverà.

2. La seduta di igiene orale (effettuata dall’odontoiatra o da un'igienista abilitata da un apposito corso di laurea triennale).

 

 

• Lo scopo della visita è quello di rilevare precocemente le eventuali nuove patologie al fine di curarle nella maniera più semplice, veloce ed economica possibile e di tenere sempre sotto controllo i “vecchi lavori” per poterli sostituire solo quando è veramente necessario. In questo modo il paziente mantiene sempre la propria bocca al massimo dell’efficienza e, con un po’ di impegno da parte sua, può veramente ridurre al minimo gli interventi indispensabili.

 

• La seduta di igiene orale ha lo scopo di “monitorare” il livello di igiene raggiunto dal paziente, di aiutarlo a rimuovere la placca e il tartaro “sfuggiti” alle manovre di igiene domiciliare, e di rimotivarlo ad usare i mezzi adeguati a mantenere il proprio “patrimonio di salute orale”. Il lavoro di squadra svolto dal paziente e dal team odontoiatrico è il mezzo più efficace per mantenere a lungo la salute della bocca e dei denti e così avere una migliore qualità della vita.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

TAG: Prevenzione e profilassi