Occlusione dentale e suoi effetti sull'organismo

Un’alterazione dell’occlusione dentale (modo in cui i denti vengono in contatto) è in grado di provocare sintomi così diversi e in sedi così distanti dal cavo orale. Succede perchè l'occlusione dentale può avere effetti sulla postura della colonna vertebrale e quindi della schiena, delle spalle, della testa e del collo. Ha anche effetti sulla forza muscolare e sulla funzione delle articolazioni temporomandibolari, e quindi sui movimenti della mandibola.
Alterazioni della postura by Dott. Marcello Melis 10-02-2010
Articolazione temporomandibolare

In che modo un’alterazione dell’occlusione dentale (modo in cui i denti vengono in contatto) è in grado di provocare sintomi così diversi e in sedi così distanti dal cavo orale?

 

La posizione in cui noi chiudiamo la bocca è determinata dalla posizione dei nostri denti: noi possiamo chiudere la bocca unicamente nella posizione in cui i denti superiori e inferiori si "incastrano" gli uni sugli altri. Succede che non sempre questa posizione che la mandibola (la parte inferiore) assume rispetto alla mascella (la parte superiore) è la più confortevole per la muscolatura del viso e del collo e per le articolazioni temporomandibolari. A volte la posizione corretta è diversa dalla posizione in cui i denti "combaciano", in questi casi la mandibola può trovarsi troppo in avanti, troppo indietro, o spostata lateralmente. Se ad esempio la mandibola si trova troppo indietro, significa che per raggiungere la posizione corretta dovrebbe spostarsi più avanti, ma in questa posizione solo i denti anteriori toccherebbero e i posteriori rimarrebbero separati. Quindi per chiudere completamente, la persona è costretta a spostare la mandibola indietro fino a far toccare anche i molari tra loro. Questo è solo un esempio, discrepanze possono verificarsi in senso antero-posteriore, laterale e anche verticale. Alcune persone hanno infatti il morso più "chiuso" rispetto a quello che dovrebbe essere, o perché i denti sono più corti (per usura oppure per una ridotta eruzione), o perché sono molto inclinati, o perché sono mancanti (estrazioni). Questo ha un enorme effetto sulla posizione del collo e della testa che tende a spostarsi in avanti, e sulla forza muscolare che può ridursi fino al 60% del valore originario.

 

In condizioni normali la testa si trova in equilibrio sulle spalle e i muscoli del collo non fanno alcuna fatica a sorreggerla. Quando a causa di questa occlusione scorretta la testa si sposta in avanti però, costringe i muscoli del collo ad un superlavoro per sorreggerla; allo stesso tempo, anche l’efficienza di questi muscoli viene ridotta notevolmente, aumentando l’affaticamento (vedi figura a lato).

 

L’occlusione dentale influisce anche sulla funzione delle articolazioni temporomandibolari, determinando la posizione dei condili, che sono le porzioni della mandibola che si articolano con il cranio. Tra le due parti: la prima convessa e la seconda concava, è interposto il disco articolare che serve a rendere i movimenti più fluidi, e che, in condizioni normali, segue il condilo nei suoi movimenti (vedi figura a lato).

 

Se la posizione dei denti fa si che quando chiudiamo la bocca la mandibola si sposti indietro, anche i condili mandibolari si sposteranno indietro; questo crea di conseguenza il rischio che i dischi articolari si possano dislocare in avanti rispetto ad essi. Se invece chiudendo la bocca la mandibola si sposta da un lato, il condilo dell’altro lato si sposterà in avanti mentre il condilo dello stesso lato si troverà più indietro, creando ugualmente il rischio che il disco di quell’articolazione si possa dislocare. La presenza di questo fattore di rischio non significa necessariamente che il disco articolare si dislocherà, ma se la pressione su queste strutture e la loro sollecitazione aumenta perché la persona serra, stringe o digrigna i denti, è possibile che questo trauma ripetuto, con il passare del tempo porti alla sua dislocazione.

Scritto da Dott. Marcello Melis
Cagliari (CA)

TAG: occlusione dentale

Sullo stesso argomento