La chirurgia piezoelettrica nell'uso odontoiatrico

Una grande e recente innovazione nella moderna Odontoiatria è rappresentata dalla chirurgia piezoelettrica.
by Dott. Aldo Santomauro 24-10-2010

La chirurgia piezoelettrica permette di effettuare una serie di interventi odontoiatrici in maniera poco traumatica, precisa e sicura sulle ossa mascellari, nell'assoluto rispetto delle strutture vascolari e nervose situate in prossimità della zona d'intervento.

Si tratta di un'attrezzatura d'avanguardia e che ha sovvertito le tecniche tradizionali, aprendo una nuova strategia d'intervento nell'implantologia, nella parodontologia, nell'ortodonzia, nella chirurgia maxillo-facciale, etc.

La chirurgia piezoelettrica altro non è che un bisturi che sfrutta un principio fisico con onde ad ultrasuoni che consentono di tagliare l'osso con precisione micrometrica, preservando i tessuti vicini e, di conseguenza, rendere possibile un minore sanguinamento, una guarigione più rapida e senza ematomi e dolore postoperatorio.

Anche dal punto di vista psicologico, gli interventi odontoiatrici eseguiti sui pazienti grazie alla chirurgia piezoelettrica, diventano meno traumatuci.

Le applicazioni della chirurgia piezoelettrica in Odontoiatria sono numerose e con risultati davvero eccellenti. Si possono effettuare interventi che vanno dalla semplice estrazione di denti e radici fratturate all'interno dell'osso, all'avulsione dei denti del giudizio inclusi e/o in disodontiasi, all'asportazione di cisti e di tessuto infetto intorno ai denti, prelevare piccoli innesti di osso per rigenerazioni correttive delle creste alveolari atrofiche, preparare i siti implantari che consentono di inserire gli impianti in titanio dentro l'osso in maniera atraumatica e con precisione chirurgica.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

TAG: chirurgia piezoelettrica