...come ci prendiamo cura dei nostri piccoli pazienti...

odontoiatria infantile
by Dott. Carlo Campanelli 23-04-2016

L’odontoiatria infantile è una specialità dell’Odontoiatria che si interessa dei problemi orali dei bambini dai 0 ai 14 anni, tenendo conto delle loro particolarità anatomiche e psicologiche.

Grande attenzione viene rivolta alla possibilità di instaurare fra bambino e medico un rapporto costruttivo, e creare quindi un ‘imprinting’ positivo, ovvero il bambino assocerà il dentista a una figura cara e si eviterà la cosiddetta ‘sindrome da camice bianco’.

L’approccio psicologico con il piccolo paziente, la fiducia che viene trasmessa e l’ambiente in cui è curato, sono le “armi” del pedodonzista. Molti genitori pensano erroneamente che i denti da latte non richiedano cure e controlli, perché “tanto cadranno”. In realtà sono fondamentali per lo sviluppo dei denti permanenti e la crescita corretta delle ossa mascellari e il loro rapporto armonico con il cranio.

La prima visita è bene eseguirla già dai primi anni di vita, anche in assenza di qualsiasi tipo di sintomatologia, per instaurare un buon rapporto di collaborazione. Verrà per primo effettuata un’accurata anamnesi, valutando l’alimentazione del piccolo paziente, la presenza di parafunzioni (ciuccio, dito..) e il tipo di respirazione.

Negli anni successivi, si spiegherà al bimbo e ai genitori la corretta igiene orale, come spazzolare bene i denti, quante volte al giorno e quale dentifricio usare, per evitare l’insorgere di carie dentali e assicurare una corretta terapia conservativa.

A seguire l’esame obiettivo che comprende una valutazione extraorale della postura, asimmetrie facciali, trofismo delle labbra e dei muscoli periorali relativamente al tipo di respirazione e deglutizione, e un esame intraorale delle mucose (frenuli, mobilità della lingua, competenza labiale) e denti tramite supporto fotografico e radiografico.

Intercettare un problema odontoiatrico prima possibile è il modo migliore per evitare conseguenze più gravi, difficili e costose da gestire.

I controlli periodici quindi sono alla base della prevenzione, e avvengono ogni tre mesi per bimbi cario recettivi (almeno una carie negli ultimi due anni) e ogni 6 mesi per tutti.

Scritto da Dott. Carlo Campanelli
Castelfidardo (AN)

TAG: odontoiatria infantile

Sullo stesso argomento