Chiusura di una perforazione sul pavimento di un molare superiore

chiusura-di-una-perforazione-sul-pavimento-di-un-m
by Dott. Maurizio D'Amario 20-08-2010
Ci sono dei problemi endodontici che, a volte, per una effettiva impossibilità ad essere adeguatamente risolti o per "una mancanza di fiducia" verso il recupero endodontico da parte del dentista stesso, portano a prognosi infauste dell'elemento dentario ed alla scelta di estrarre il dente. Fanno parte di questo gruppo le perforazioni della camera pulpare o del canale radicolare. L’utilizzo dell’MTA (Mineral Trioxide Aggregate) o di cementi tetrasilicati (recentemente introdotti e con una stretta parentela con il primo), grazie alle loro capacità di sigillo e biocompatibilità, può svolgere un ruolo determinante per la positiva riuscita clinica di questi casi con prognosi sfavorevole.









Il video mostra la relativa semplicità tecnica della chiusura di una perforazione sul pavimento di un molare superiore a fine di un ritrattamento endodontico. Sono ben evidenti in tutto il video gli imbocchi dei canali MV, MP e P (chiusi con tecnica thermafil). Mentre l'imbocco del DV lo si intravede spostato distalmente.









L’utilizzo del microscopio operatorio rende sicuramente più semplice e più prevedibile questo tipo di trattamento endodontico.

Scritto da Dott. Maurizio D'Amario
L'Aquila (AQ)

TAG: chiusura-di-una-perforazione-sul-pavimento-di-un-m

Sullo stesso argomento