L'USO DEL CIUCCIO E I DENTI STORTI

04-01-2008
Questo sostengono un gruppo di ricercatori ltaliani il cui lavoro è stato pubblicato sull’ultimo numero degli “Archives of Disease in Childhood”. I denti da latte sono rimpiazzati dalla dentatura definitiva intorno ai 6 anni. Molti pensano che se questi primi denti sono storti non necessariamente i denti che ricresceranno saranno irregolari. Invece si sta sviluppando tra i medici l’idea che la posizione e la spaziatura tra i denti da latte è cruciale anche per il corretto allineamento della dentatura definitiva. Secondo lo studio condotto dai ricercatori milanesi, i bambini che continuano a succhiare il ciuccio o il biberon fino ai 3-5 anni hanno il doppio delle probabilità di sviluppare una dentatura da latte irregolare. Se, però, nel primo anno di vita i bambini sono stati allattati, allora questa probabilità si riduce: i muscoli implicati nella suzione del capezzolo, infatti, sono diversi rispetto a quelli che vengono usati dal bambino quando succhia le tettarelle di lattice, e sono quelli che promuovono un corretto sviluppo del palato e quindi della dentatura. I medici milanesi hanno raccolto i dati su un gruppo di 130 bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni. Nell'ottantanove per cento dei bambini che usavano ancora il ciuccio i medici hanno osservato una dentatura da latte irregolare. Cadrebbe così il mito del ciuccio, ma sarebbe ingiusto. Per alcuni bambini l'uso del ciuccio è una necessità che secondo gli psicologi denota una serie di stati d’animo che vanno dal piacere di sentirsi a proprio agio, al desiderio di attenzione, alla manifestazione di ansia.
Ad alcuni bambini, cioè, piace proprio succhiare il ciuccio, come a Linus piace portarsi dietro la sua coperta, e quindi è giusto che non vengano forzati ad abbandonarne l'uso se non quando lo decidono loro. In altri casi, invece, l'attaccamento morboso al ciuccio è la manifestazione di un disagio e in quel caso i genitori dovrebbero rispondere alla richiesta di attenzioni del figlio. Su una cosa, però, dentisti e psicologi sono d'accordo: sarebbe meglio non dare il ciuccio al bambino mentre è nel periodo dell'allattamento. Succhiare al seno costa fatica mentre succhiare il ciuccio costa poca energia; il bambino potrebbe dunque acquisire la cattiva abitudine di non fare lo sforzo, al momento della poppata, di tirare il latte dal seno.
Il Pensiero Scientifico Editore

Latest News

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

L'anidride carbonica è sotto accusa perché può causare danni ai denti . 20-06-2016

Carie e parodontite: i principali disturbi del cavo orale per l'Oms

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) evidenzia l'incidenza e la pericolosità anche di altre patologie 08-01-2016

Il tè arricchisce il fluoro dei denti

Le varietà meno care contengono più fluoro 16-12-2015

L' ORIGINE DELLO SPAZZOLINO DA DENTI E DEL DENTIFRICIO

Sembra incredibile, ma già 3.000 anni avanti Cristo gli egiziani si pulivano i denti con uno spazzolino rudimentale. 22-11-2015

Perugia, ascesso a 102 anni: bisnonna operata sul lettino dell'ambulanza

L'estrazione è dovuta avvenire in Ospedale a Perugia, in presenza anche di un grave ascesso odontogeno, con la bisnonna che[...] 17-09-2015

Il tè al latte è uno sbiancante naturale, per denti senza macchia.

Tutto merito della caseina, la proteina più importante del latte, che cattura i tannini lasciando i denti immacolati. E alla lunga[...] 17-08-2015

Salute dei denti, 5 nemici che la mettono a rischio

Sappiamo bene che per avere denti in salute bisogna curare l’igiene orale, ma questo non è tutto! Ecco quali sono gli alimenti che possono[...] 24-06-2015