DENTISTI NEL WEB

04-05-2009

AVERE UN SITO INTERNET PORTA BENEFICI IN TERMINI ECONOMICI?

 

Avere un sito Internet in realtà non vuol dire niente. Chi non ha oggi un sito web? ..... magari costruito per gioco, senza grosse competenze tecniche.


Oggi Internet è per tutti e di tutti e negli ultimi anni è scoppiata la moda di avere un sito personale. Se parliamo in questi termini gestire un sito ''amatoriale'' ci può divertire, ma certamente non ci porterà mai vantaggi in termini di investimento economico.
O forse no ...qualche anno fa, dove tutto su Internet era molto più vago, anche i siti ''amatoriali'' venivano posizionati addirittura nelle prime pagine di molti motori di ricerca, anche i più importanti, come Google.


Con il passare degli anni i motori di ricerca si sono evoluti e oggi diventa molto difficile ottenere dei buoni posizionamenti con siti scritti in un linguaggio non corretto e con molti errori di codice.

Avere un sito senza preoccuparsi della grafica e del posizionamento equivale a non averlo. Se ho un sito graficamente scadente, confusionario, insomma brutto da vedere, posso anche aver speso migliaia di euro per comparire sempre in prima posizione su Google, ma penso sia chiaro il motivo per cui l'utente del mio sito non esita a scapparne via.


Quindi, la prima cosa importante da valutare è se il mio sito può ospitare senza vergogna gli utenti che bussano alle porte di Internet. E' inutile invitare molte persone alla mia festa se poi ho una casa piccola e poco accogliente; se ne andrebbero con una scusa qualsiasi e non tornerebbero più.


Tutti vogliono ''traffico'', chiedono solo ''traffico'' per il loro sito, ma state attenti ... non invitate nessuno se ancora non siete pronti.


E sapete molta gente che fa? Spende migliaia di euro per portare traffico al proprio sito 'non curato' e poi scontenti dei bassi risultati affermano che Internet è solo fumo.


Basta un po' di logica per capire che non è così. Un altro discorso importante da fare è su questo tanto richiesto ''traffico''.


Ammettiamo che finalmente il mio sito è ben navigabile e graficamente accattivante; arrivati a questo punto ho la necessità di farlo vedere, di renderlo visibile su tutti i motori di ricerca. Ecco il traffico. Ma il target? Vi riporto un esempio: ho uno studio dentistico a Roma e voglio sponsorizzarlo attraverso una campagna Google AdWord. Voglio che chi digita 'dentista' 'implantologo' mi trovi. Faccio il mio investimento e dopo un po' mi accorgo che i risultati sono bassi. Come mai?
Eppuro digitando 'dentista' sono in prima pagina! Pensiamoci bene, quanti click ricevo da utenti che digitando 'dentista' su Google trovano il mio link e cliccano solo per vedere dove si trova questo tanto pubblicizzato dentista. Avrò quindi raggiunto le 100 visite al giorno, ma in realtà magari sono 0 gli utenti di Roma che erano interessati concretamente al mio studio.


E tutto questo perchè nella descrizione del mio messaggio AdWord mi sono preoccupato solo di scrivere quanto fossi bravo in Implantologia. Se avessi scritto che ero di Roma quanti soldini avrei risparmiato. E ancora meglio, se avessi trovato delle parole chiave più pertinenti al target cui miravo, avrei sicuramente ottimizzato la campagna banner!


Vi posso assicurare che questi non sono esempi marginali. Arrivo al punto: avere un sito Internet significa divertirsi a gestirlo. Pensare di far costruire un sito Internet per incrementare le vendite o nel vostro caso il numero di pazienti significa pianificare un'azione marketing, monitorarla nel tempo e verificarne i benefici.
Avere un sito amatoriale è ben diverso che avere un sito come azione di web-marketing.


Internet è il futuro e di questo non possiamo non esserne consapevoli.

 

SIU INTERNET LA SPESA VALE L'IMPRESA?

 

Da quando è scoppiata la moda del ‘sito’ e del ‘posizionamento’ ecco che centinaia e centinaia di agenzie hanno fatto e fanno tuttora la loro fortuna su clienti quasi sempre inesperti e facilmente influenzabili. Come ho già detto, ci sono una serie di fattori che influiscono sul successo di un progetto web, che non deve assolutamente ridursi alla costruzione di un semplice sito o di un posizionamento su keyword non studiate. Bisogna quindi valutare se ‘la spesa vale l’impresa’. E qui siamo fortunati perché, con un po’ di esperienza, possiamo monitorare esattamente l’andamento del nostro investimento e, cosa più importante, i ricavi. Ipotizziamo che il nostro investimento ci costi 5.000 euro l’anno e preveda la costruzione di uno o più sito studiati per portare traffico al sito madre che sarà studiato per accogliere al meglio l’utente che vi approda. Le visite saranno rafforzate ulteriormente da campagne banner su siti tematici (utenti targhettizzati). Ora dovrò semplicemente sapere (con certezza) quanti sono i pazienti che ho ottenuto con questa operazione e qual è stato il guadagno che mi hanno portato.


Solo così potrò dire se l’operazione di marketing effettuata è andata a buon fine. Ricordiamoci però che ci sono delle variabili che possono influenzare la nostra iniziativa che, se non tenute sotto controllo, portano a falsare i risultati. Alcune domande che dovrei pormi sono: ‘quante visite ha fatto il sito madre?’ (traffico) ‘quali sono i tempi di permanenza sul sito?’ (qualità dei contenuti) ‘da quale pagina del sito esce la maggior parte degli utenti?’ ( ‘ errori o cattiva comunicazione) ‘quante visite ha ottenuto la pagina dei contatti?’ ( dato fondamentale ) e molte altre. Vedete, basta sottovalutare l’importanza di uno di questi elementi (e molti altri) per decretare l’insuccesso della nostra azione di marketing. Vi faccio un esempio: il sito fa 1.000 visite al mese ma la maggior parte degli utenti non visita più di una pagina. Cosa vuol dire? Probabilmente c’è qualche errore di visualizzazione, una grafica pessima, una cattiva informazione. O ancora, il sito fa 1.000 visite al mese, gli utenti girano in media 3 pagine ma nessuno visita la pagina dei contatti (tradotto … nessuno mi contatta). Come mai?


Ad esempio, potrei avere un traffico di utenti che visitano il sito per alcuni contenuti trattati ma non per venire nel mio studio. Se compaio su Google con ‘all on four’ ma non compaio quando un utente digita ‘dentista bologna’ è logico pensare che il traffico del sito non mi porterà mai buoni risultati in termini di pazienti. Per finire pensate anche all’indotto di ogni paziente acquisito: l’utente di Internet che trova il mio sito e mi contatta non solo potrà diventare paziente (se ci saprò fare … e qui entra in gioco il marketing odontoiatrico) ma diventerà un’importante fonte pubblicitaria. Il mio nuovo paziente, se soddisfatto, negli anni mi porterà con molta probabilità familiari e conoscenti e tutto questo grazie a quel vecchio investimento di 5.000 euro. Morale della favola: non investite un centesimo se non siete in grado di capire se quei soldi sono ben spesi o no … viceversa … se pensate che Internet possa aiutarvi nel processo di acquisizione dei pazienti, investite pure i vostri soldi, ma con razionalità ed un minimo di competenza e MONITORATE IL VOSTRO INVESTIMENTO.


Fatto così il marketing non potrà che portarvi benefici.

 

IL MARKETING CON DENTISTI ITALIA

 

Gestiamo i più importanti siti rivolti all'Odontoiatria, con un traffico che supera il milione di visitatori l'anno. Chi non conosce Dentisti Italia, il portale che tutti (dentisti e utenti) aspettavano da anni. Centinaia di articoli e casi clinici, importanti video scientifici, risposte qualificate date in tempo reale, fanno di Dentisti-Italia.it il sito di Odontoiatria più conosciuto nel Web. Due potenti directory, www.dentisti.be e www.dentisti-italia.com, si posizionano sempre ai primissimi posti su tutti i più importanti motori di ricerca (Google in primis) con tutte le parole chiave usate maggiormente dagli utenti alla ricerca di un dentista nella loro città. Prova a digitare su Google 'dentista ...', 'studio dentistico ...', 'dentisti ..." inserendo al posto dei ... il nome della tua città. Ti accorgerai subito che la nostra presenza è schiacciante. E dove non arrivano le due directory posizioniamo altri siti studiati ad hoc per rafforzare ulteriormente il nostro network e mantenere sempre l'indiscusso primato su Internet.

 

Un pacchetto studiato per te

 

Ti proponiamo un pacchetto studiato per dare il massimo risalto al tuo studio dentistico rivolto ad acquisire nuovi pazienti attraverso Inernet.

Affida a noi la tua immagine e vedrai che in poco tempo chi cerca su Internet un dentista nella tua città troverà solo te.

Il nostro pacchetto di visibilità prevede:

--> Idealizzazione e costruzione campagna banner su www.dentisti-italia.it
(portale di odontoiatria con 1.000.000 di visitatori l'anno) 

--> la costruzione di 1 sito web studiato per rafforzare la presenza con le principali parole chiave dell'odontoiatria, riferite alla tua città 

--> l'inserimento nelle 2 directory rivolte ai dentisti e già ottimamente posizionate su Google

 

Per aderire alla nostra proposta o richiedere ulteriori informazioni inviaci una email a direzione@dentisti-italia.it oppure chiama il Numero Verde 800 58 97 53

 

Link di approfondimento:

Dentisti nel web

Marketing Odontoiatrico

Latest News

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

L'anidride carbonica è sotto accusa perché può causare danni ai denti . 20-06-2016

Carie e parodontite: i principali disturbi del cavo orale per l'Oms

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) evidenzia l'incidenza e la pericolosità anche di altre patologie 08-01-2016

Il tè arricchisce il fluoro dei denti

Le varietà meno care contengono più fluoro 16-12-2015

L' ORIGINE DELLO SPAZZOLINO DA DENTI E DEL DENTIFRICIO

Sembra incredibile, ma già 3.000 anni avanti Cristo gli egiziani si pulivano i denti con uno spazzolino rudimentale. 22-11-2015

Perugia, ascesso a 102 anni: bisnonna operata sul lettino dell'ambulanza

L'estrazione è dovuta avvenire in Ospedale a Perugia, in presenza anche di un grave ascesso odontogeno, con la bisnonna che[...] 17-09-2015

Il tè al latte è uno sbiancante naturale, per denti senza macchia.

Tutto merito della caseina, la proteina più importante del latte, che cattura i tannini lasciando i denti immacolati. E alla lunga[...] 17-08-2015

Salute dei denti, 5 nemici che la mettono a rischio

Sappiamo bene che per avere denti in salute bisogna curare l’igiene orale, ma questo non è tutto! Ecco quali sono gli alimenti che possono[...] 24-06-2015