ricerca nel sito Cerca il Dentista nella tua città Cerca in
(area promo)

Cerca il tuo Dentista in Italia

cerca dentista Seleziona la regione Codice postale  
Seleziona la provincia Parole chiave
Dentista: Domande e Risposte

Domande al Dentista

studio dentistico a comoClinica Dentistica a COMO
Dr. Walter Renda


TERAPIE D'ELITE A PREZZI CONTENUTI. FINANZIAMENTI A TASSI AGEVOLATI.
vai al sito


STUDIO DENTISTICO DEODATO
Dr. Enrico Deodato

Impianti dentali di QUALITA'.
Terapie MINI-INVASIVE.
Interventi e recuperi in TEMPI RAPIDI
vai al sito
(area promo)

Dentista News



Vecchie dentiere addio: 'bioprotesi' conquistano gli italiani

Grazie ai recenti progressi delle biotecnologie è possibile ridurre drasticamente il ricorso alla protesi mobile come sostituzione della dentatura mancante.

Vecchie dentiere addio. Le nuove 'bioprotesi' realizzate grazie alle biotecnologie - con 'scheletri' sintetici in cui far crescere l'osso - conquistano sempre di più gli italiani. "Si tratta di un trend in crescita. Non solo fra persone relativamente giovani: questa soluzione piace anche a pazienti di 80 anni, che vogliono liberarsi delle limitazioni e dei problemi delle protesi mobili". Parola di Saul Collini, responsabile dell'Anestesia in Day Surgery dell'Università Sapienza-Ospedale Sant'Andrea di Roma, che descrive il nuovo trend in vista del I Congresso nazionale Biomatchoral, che si terrà a Roma il 7 maggio (Centro Congressi Frentani).

 

"Grazie ai recenti progressi delle biotecnologie - spiega Collini all'Adnkronos Salute - è stato possibile ridurre drasticamente il ricorso alla protesi mobile come sostituzione della dentatura mancante. Le fastidiose manovre di posizionamento e stabilizzazione di queste protesi, con l'applicazione di collanti e sostegni morbidi, presto saranno un ricordo". Il posizionamento di un numero limitato di impianti endo-ossei ("per il bloccaggio completo di un'arcata bastano oggi quattro impianti") è sufficiente infatti "a garantire una stabilità sconosciuta a tutti i portatori di protesi totali, che potranno - assicura l'esperto - finalmente anche mangiare quei cibi in precedenza sconsigliati".

 

Una rivoluzione iniziata grazie al ricorso a materiali biotecnologici sostitutivi dell'osso. 'Scheletri' sintetici che possono essere integrati con osso coltivato e permettono anche in caso di ipotrofia di aggirare la 'condanna' alla vecchia dentiera, optando per un impianto su misura.

 

A cambiare non sono solo i materiali. L'utilizzo integrato di tecniche chirurgiche mininvasive, "associate a una blanda sedazione monitorizzata del paziente, anche perché si tratta di procedure di 2-3 ore", prosegue Collini, permette di effettuare in regime ambulatoriale interventi risolutivi del cavo orale, fino a poco tempo fa eseguiti con un ricovero e in anestesia generale.

 

Il tutto a prezzi più accessibili rispetto a qualche anno fa. "Per un bloccaggio completo di un'arcata con quattro impianti - dice - parliamo di cifre che si aggirano sui 3-4 mila euro". Delle nuove opportunità in questo campo parlerà anche Francesco Riva, direttore di Chirurgia odontostomatologica presso l’Ospedale G. Eastman di Roma, in occasione del Congresso del 7 maggio.

 

Fonte: Adnkronos Salute