Flemmone sottomandibolare

Infezione connettivale causata da carie penetrante trascurata.
by Dott. Tersandro Savino 01-03-2013
Un ascesso (infezione con pus) causato da una seria infezione di un dente può raggiungere i tessuti connettivali sottostanti ed in tal caso viene chiamato "FLEMMONE". E' comunque necessaria una diagnosi differenziale con altre possibili cause come ad esempio una infiammazione suppurativa delle ghiandole salivari o dei linfonodi o a partenza tonsillare. E' d'obbligo una consistente e rapida terapia antibiotica per via parenterale combinata con antiflogistici ed analgesici per evitare il rischio di gravi complicazioni come la compressione delle vie respiratorie superiori (laringe e trachea) con rischio di asfissia ed in questi casi è necessario ricorrere alla incisione chirurgica con drenaggio.

Nel caso clinico illustrato (figura 1) la causa risiede in una carie penetrante del secondo molare inferiore di sinistra della mandibola (fig.2) che trascurata ha provocato la necrosi della polpa dentaria che ha dato luogo successivamente ad un ascesso e quindi ad un flemmone sottomandibolare risoltosi poi fortunatamente senza serie conseguenze per la tempestiva terapia.

Questi guai potrebbero evitarsi con un serio programma di prevenzione e cioè adottando una corretta igiene orale domiciliare e controlli periodici semestrali presso il dentista di fiducia.


Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

 
 

TAG: flemmone sottomandibolare