Utilizzo del laser in odontoiatria

L'utilizzo del laser in odontoiatria semplifica la gestione dei casi clinici
by Dott. Stefano Salaris 28-11-2012

Laser......anche chiamato "Il bisturi intelligente".

Il termine laser è l'acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation.

E' una tecnologia innovativa, efficace, predicibile, atraumatica, indicata per tutti i pazienti.


In odontoiatria si può utilizzare il laser sia per trattare le patologie dei tessuti duri (cura e diagnosi precoce delle lesioni cariose, sbiancamento dentale, desensibilizzazione) sia per trattare quelle dei tessuti molli (parodontologia, piccola chirurgia orale, herpes labiali ed afte, endodonzia).

La guarigione mediante il laser è veloce e priva di complicazioni, il taglio e l'asportazione sono facilitati: la parte da trattare, priva di sangue, è di facile gestione. Il taglio è preciso, senza sanguinamento e cicatrizza subito e grazie ai sui effetti battericida, biostimolante e antiedematoso riduce drasticamente i disagi postoperatori rendendolo uno strumento unico.

Associato alle procedure di detartrasi (eliminazione del tartaro) e di scaling (pulizia sottogengivale) riduce la profondità di sondaggio delle tasche parodontali e aumenta il livello di attacco "parodontale".

L'uso del laser permette una cura tempestiva ed efficace di herpes labiali e afte.

L'eliminazione dell'ipersensibilità dentale e della sgradevole sensazione di caldo e di freddo, anche dopo aver eseguito otturazioni molto profonde

La decontaminazione - effetto antibatterico: il laser, grazie al suo potere battericida, riduce il rischio di infezioni e recidive, evitando il gonfiore e l'infiammazione che solitamente si verificano dopo un intervento

In endodonzia, che si occupa delle malattie relative alla polpa dentale, la fibra ottica del laser, grazie alla sua sottigliezza e flessibilità, è ottimale nella decontaminazione dei canali radicolari durante le devitalizzazioni (cure canalari). Aumentano notevolmente i successi endodontici e diminuiscono le complicazioni (granulomi - lesioni apicali).

Le sue caratteristiche di affidabilità versatilità e praticità d’uso ne fanno uno strumento utile ed efficace, che si sta rilevando una alternativa indispensabile alle terapie odontoiatriche convenzionali.



Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

fibroma in zona retromolare
dopo laser inervento di pochi minuti

TAG: utilizzo del laser in odontoiatria