Impianto post estrattivo in zona estetica

La perdita di elementi dentali in zona estetica è una problematica risolvibibile con impianti a protesizzazione immediata
by Dott. Paolo Fulgenzi 25-09-2013
La perdita di un dente nei settori anteriori è senza dubbio una delle problematiche impellenti da risolvere per il paziente.

Presentiamo il caso di un paziente maschio di 48 anni, che deve essere sottoposto ad estrazione dell' incisivo centrale inferiore di sinistra, 31, e che non vuole alcun tipo di provvisorio mobile, o posticcio, come viene definito dal paziente.

Si decide, quindi, di estrarre il dente in questione e nella stessa seduta inserire un impianto con un provvisorio in resina. Si controlla la guarigione tissutale nel tempo e, a circa sei mesi dall' intervento, si procede con l'applicazione del dente definitivo in porcellana.

Il risultato immediato, quello del provvisorio, è soddisfacente sia per noi che per il paziente.

Il risultato estetico finale, ottenuto con una corona in lega preziosa e ceramica è ottimale.

La problematica maggiore di questi interventi è legata essenzialmente alle prime fasi post intervento, dove il paziente deve curare l'igiene in modo eccelso e questo spesso non lo si ottiene dal paziente, nonché, a mio avviso, evitare di sovraccaricare l' impianto. Infatti si parla di implantologia a protesizzazione immediata e non a carico immediato. Infatti, il carico immediato lo si può garantire nei casi di full-arch su imianti o di implantologia all-on-4.


Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Dente 31 (parodontopatico) da estrarre
Corona 31 su impianto

TAG: impianto post estrattivo in zona estetica

Sullo stesso argomento