Rigenerazione ossea post-estrattiva e membrana

Riempimento della cavita' post-estrattiva con osso sintetico per il successivo inserimento dell'impianto
by  Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione 25-12-2011
La paziente si presentava alla nostra osservazione con un evento ascessuale in atto in zona 1.6 sotto un elemento incapsulato anni prima. Veniva eseguita una Rx di controllo che mostrava una estesa lesione osteolitica causata probabilmente da una inadeguata terapia endodontico-protesica. La paziente veniva informata della necessita' di eseguire l'estazione dell'elemento dentario, della rigenerazione post-estrattiva al fine di mantenere il livello osseo per il successivo inserimento implantare. In seguito ad una cura antibiotica di 7 gg la paziente veniva sottoposta ad estrazione e riempimento della cavita'.

Come riempimento delle cavità si utilizza un riempitivo sintetico granulare a base di beta-tricalcifosfato puro con granulometria 500-1000 micron, con la copertura di una membrana riassorbibile.

La sutura compressiva garantisce una guarigione per seconda inenzione. L'impianto verra' inserito a distanza di 5-6 mesi.

Il caso trattato in collaborazione con la Dott.ssa Laura Marchione


Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)

RX iniziale con estesa lesione
Situazione post-estrattiva
Granuloma rimosso
Alveolo curettato prima del riempimento
Lembo a busta vestibolare e palatale per l'inserimento della membrana
Osso sintetico che riempie la cavita'
Inserimento della membrana riassorbibile
Sutura finale
Frammenti del dente rimosso ed i perni metallici
RX Finale

TAG: rigenerazione ossea post-estrattiva

Sullo stesso argomento