Impianti post estrattivi a carico immediato

Impianti post estrattivi a carico immediato
by Dott. Gilberto Urbinati 22-07-2010

L’implantologia è quella branca della chirurgia orale che ha portato grande innovazione in questi ultimi anni, perché ha permesso di sostituire gli elementi dentari mancanti ed i tessuti di sostegno (osso e gengiva). Gli impianti infatti non sono altro che viti in titanio (un materiale biologicamente compatibile) che mimano la struttura radicolare; su questi viene poi fissata una corona con una morfologia uguale all’elemento che viene sostituto.

 

Questo permette di ripristinare, in tempi più o meno brevi, sia la funzione masticatoria che estetica conservando l’integrità dei denti naturali adiacenti a quelli mancanti che non vengono coinvolti nella protesi.

 

In particolare gli impianti post-estrattivi sono quelli che vengono posizionati sull’alveolo residuo subito dopo un’estrazione e questo apporta numerosi vantaggi tra cui la possibilità di sfruttare una quantità maggiore di osso che altrimenti verrebbe subito riassorbito, di avere un’ architettura più naturale dei tessuti molli e di dare un’estetica immediata nei settori anteriori visto che è possibile applicare da subito una corona provvisoria.

 

Inoltre consente di avere un numero minore di sedute, con risultati comunque duraturi e predicibili come negli altri protocolli implantari.



Scritto da Dott. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

 
 
 
 

TAG: impianti post-estrattivi

Sullo stesso argomento