Sigillatura dei solchi: la prevenzione nei bambini

La sigillatura dei solchi come tecnica non invasiva per prevenire le carie nei bambini
by Dott. Michele Caruso 26-02-2009

Caso di bambino di 7 anni che è stato portato dai genitori al nostro studio per iniziare un programma precoce di prevenzione della carie.

 

Il bambino viene inserito in un programma del nostro studio che prevede un incontro prima settimanale, poi mensile ed infine semestrale di prevenzione e di istruzione di igiene orale.

 

Vengono mostrati al bambino insieme ad un genitore da parte della nostra dottoressa pedodontisa dei video e delle immagini, consegnati giornalini ed adesivi per insegnare le tecniche di igiene e prevenzione orale e per insegnare ad usare correttamente lo spazzolino.

 

Vengono fatte delle sedute di fluoro profilassi ed infine si eseguono le sigillature dei solchi dei molari sesti permanenti: si mordenza lo smalto con acido ortofosforico al 37% dopo aver deterso la superficie del dente con polvere di pomice. Si stende poi uno strato di resina di colore bianco che viene polimerizzata con una lampada a luce alogena per 60 secondi in assenza di ossigeno. Il colore bianco del sigillante serve per poter verificare visivamente che il dente rimanga protetto nel tempo. Il fine della sigillatura è di impedire il ristagno di residui di cibo nei solchi e microsolchi dei molari che sono causa di carie e che sono particolarmente difficili da detergere sia negli adulti che nei bambini che possono però godere di questa forma di prevenzione.



Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sesto dente inferiore prima della sigillatura.
Stesso dente dopo la sigillatura.

TAG: Sigillatura dei solchi: la prevenzione nei bambini