Ritrattamento canalare di premolare superiore

Ritrattamento canalare di premolare superiore complicato da periodontite
by Dott. Tersandro Savino 03-06-2011
Quello che presentiamo è un caso di ritrattamento canalare resosi necessario a seguito di una precedente devitalizzazione incompleta effettuata altrove. La mancanza di una
perfetta detersione del o dei canali radicolari con eliminazione meccanica ed eventualmente chimica della flora batterica instauratasi nel canale a seguito di carie penetrante che raggiunge la polpa del dente e la mancanza di una perfetta sigillatura tridimensionale dei canali stessi può favorire la permanenza di germi patogeni nel lume canalare che, col tempo, possono migrare insieme ai prodotti del loro metabolismo oltre l'apice radicolare e provocare periodontiti e successivamente formazione di granulomi.

Nel caso descritto un paziente maschio di circa 60 anni di età si è presentato presso il nostro studio per un dolore acuto in corrispondenza del secondo premolare superiore di sinistra(25) accompagnato da esacerbazione intensa alla percussuione dello stesso che presentava una corona in ceramica e quindi presupponeva una precedente devitalizzazione.

Nella foto 1 la radiografia evidenzia una imprecisa devitalizzazione del dente negli ultimi 2-3 millimetri apicali non trattati e non sigillati.

La foto 2 mostra il sondaggio preciso della sonda che raggiunge perfettamente l'apice radicolaredopo rimozione della corona e della ricostruzione.

La foto 3 mostra la sigillatura finale del canale.


Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

situazione iniziale
sondaggio canalare
situazione finale

TAG: ritrattamento canalare