Ceramica integrale

Rifacimento di una capsula incongrua
by Dott. Paolo Fulgenzi 05-11-2014

La paziente, di 24 anni, si è presentata alla nostra attenzione lamentando l'evidente vestibolarizzazione del centrale di destra e la presenza nel vestibolo in corrispondenza dello stesso elemento di una fistola drenante pus ed essudati.

Dall'esame clinico l'elemento risultava restaurato con una capsula in ceramica integrale totalmente incongrua. In particolare la capsula oltre ad essere sovracontornata, invadeva l'ampiezza biologica creando infiammazione e riassorbimento dei tessuti di supporto. Dall'analisi radiografica si evidenziava inoltre un' importante lesione periapicale associata ad un apice di dimensioni eccessive e un difetto osseo marginale.

Valutando l'occlusione tramite cartine di masticazione, si è evidenziato un pre-contatto importantissimo sull'elemento che contestualmente al ridotto supporto parodontale, sono stati la causa della sua migrazione in senso vestibolare.

Una volta rimossa la capsula il dente è stato ricoperto con una corona provvisoria, articolata correttamente, ripreparando i margini di finitura senza però ridurre la superficie vestibolare.

Ad un mese di distanza il dente si presentava notevolmente lingualizzato rispetto alla situazione iniziale. Si è ritoccato ulteriormente il contatto occlusale fino a riottenere un perfetto riallineamento in arcata.

Successivamente il dente è stato ridevitalizzato chiudendo l'apice con l'MTA, ed è stata effettuata una terapia parodontale conservativa con levigatura delle superfici radicolari. La fistola vestibolare si è completamente risolta nel giro di una settimana.

La paziente è stata istruita ad una corretta igiene orale e all'utilizzo degli scovolini e del filo.

A distanza di un anno i tessuti parodontali si presentano con un aspetto ottimale, non è presente sondaggio superiore ai 3 mm ne tanto meno sanguinamento.

Dall'esame radiografico si evidenzia il notevole miglioramento della situazione parodontale e di quella endodontica.

Si è quindi proceduto alla rifinitura della preparazione e alla rilevazione dell'impronta di precisione.

La capsula definitiva si mostra completamente integrata sia da un punto di vista estetico funzionale che da un punto di vista biologico.

'}">

La paziente, di 24 anni, si è presentata alla nostra attenzione lamentando l'evidente vestibolarizzazione del centrale di destra e la presenza nel vestibolo in corrispondenza dello stesso elemento di una fistola drenante pus ed essudati.

Dall'esame clinico l'elemento risultava restaurato con una capsula in ceramica integrale totalmente incongrua. In particolare la capsula oltre ad essere sovracontornata, invadeva l'ampiezza biologica creando infiammazione e riassorbimento dei tessuti di supporto. Dall'analisi radiografica si evidenziava inoltre un' importante lesione periapicale associata ad un apice di dimensioni eccessive e un difetto osseo marginale.

Valutando l'occlusione tramite cartine di masticazione, si è evidenziato un pre-contatto importantissimo sull'elemento che contestualmente al ridotto supporto parodontale, sono stati la causa della sua migrazione in senso vestibolare.

Una volta rimossa la capsula il dente è stato ricoperto con una corona provvisoria, articolata correttamente, ripreparando i margini di finitura senza però ridurre la superficie vestibolare.

Ad un mese di distanza il dente si presentava notevolmente lingualizzato rispetto alla situazione iniziale. Si è ritoccato ulteriormente il contatto occlusale fino a riottenere un perfetto riallineamento in arcata.

Successivamente il dente è stato ridevitalizzato chiudendo l'apice con l'MTA, ed è stata effettuata una terapia parodontale conservativa con levigatura delle superfici radicolari. La fistola vestibolare si è completamente risolta nel giro di una settimana.

La paziente è stata istruita ad una corretta igiene orale e all'utilizzo degli scovolini e del filo.

A distanza di un anno i tessuti parodontali si presentano con un aspetto ottimale, non è presente sondaggio superiore ai 3 mm ne tanto meno sanguinamento.

Dall'esame radiografico si evidenzia il notevole miglioramento della situazione parodontale e di quella endodontica.

Si è quindi proceduto alla rifinitura della preparazione e alla rilevazione dell'impronta di precisione.

La capsula definitiva si mostra completamente integrata sia da un punto di vista estetico funzionale che da un punto di vista biologico.



Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Situazione iniziale
2.situazione iniziale
posizionamento provvisorio
controllo a 3 mesi
controllo a 12 mesi
risultato finale
2 risultato finale