Autotrapianto di 48 in 36 secondo il protocollo del dott. boschini.

Il caso mostra come sia possibile trapiantare un dente del giudizio al posto di un elemento irrimediabilmente compromesso.
by Dott. Luca Boschini 07-10-2010

In questo caso clinico vengono mostrate tutte le fasi che portano alla riabilitazione di un elemento avulso (poiché irrecuperabile) con un dente del giudizio dell'emiarcata controlaterale. Il dente compromesso è il primo molare inferiore di sinistra, già trattato endodonticamente, che si è fratturato verticalmente senza altra possibilità terapeutica che non fosse l'estrazione. Il dente del giudizio controlaterale, privo di antagonista, è stato trapiantato nella sede dell'elemento fratturato, per riabilitare il caso in maniera immediata senza la necessità di ricorrere ad un impianto. Le procedure del protocollo elaborato dal dott. Boschini per l'esecuzione di un intervento di autotrapianto vengono brevemente riassunte e rappresentate nelle immagini successive:

  • Analisi radiografica della compatibilità tra dente da estrarre e dente da trapiantare
  • Estrazione atraumatica dell'elemento compromesso (eventuale curettaggio dell'alveolo è da limitare ad eventuale presenza di lesione granulomatosa)
  • Estrazione atraumatica del dente trapiantando e sua immediata conservazione in soluzione fisiologica sterile precedentemente preparata * sutura del sito donatore
  • Prova del dente trapiantando nell'alveolo ricevente
  • Eventuale rimodellamento del sito ricevente con frese da osso o punte da manipolo sonico od ultrasonico (in questa fase spesso viene eliminato il setto inter-radicolare eventualmente presente)
  • Alloggiamento del dente trapiantando nell'alveolo ricevente e splintaggio con gli elementi contigui
  • Sutura del sito ricevente (se necessaria)
  • Eventuale adattamento occlusale
  • Trattamento endodontico a distanza di 15/30 giorni
  • Eventuale protesizzazione


Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Radiografia del dente 36. L'elemento risulta trattato endodonticamente.
Radiografia del dente 48. L'elemento sarà trapiantato in sede 36.
Immagine ingrandita del dente 36. E' visibile la frattura verticale a partenza dalla corona che ha determinato la necessità di ricorrere all'estrazione.
Visione clinica del dente 48 che sarà trapiantato.
Aspetto dell'alveolo dopo che è stata eseguita l'estrazione del dente 36.
Aspetto dell'alveolo dopo che è stata eseguita l'estrazione del 48.
Sutura dal sito donatore.
Prova dell'alloggiamento del dente trapiantando nel sito ricevente in visione laterale.
Prova dell'alloggiamento del dente trapiantando nel sito rievente in visione occlusale.
Prova dell'alloggiamento del dente trapiantando dopo coronoplastica e rimodellamento dell'alveolo ricevente (visione laterale).
Prova dell'alloggiamento del dente trapiantando dopo coronoplastica e rimodellamento dell'alveolo ricevente (visione occlusale).
Sutura del sito ricevente in visione occlusale.
Sutura del sito ricevente in visione laterale.
Splintaggio del dente trapiantato con gli elementi contigui.
Controllo radiografico post-operatorio immediato.
Controllo radiografico dopo tre mesi. Si evidenzia il trattamento endodontico eseguito un mese dopo l'intervento chirurgico.

TAG: Autotrapianto di 48 in 36 secondo il protocollo de